Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Trovati i corpi di due uomini uccisi a colpi di fucile
Delitto forse collegato al ferimento di un 36enne

Il ferito, in questo momento, lotta tra la vita e la morte all'ospedale Garibaldi di Catania. Le vittime sono state ritrovate questo pomeriggio in contrada Xirumi, nella piana di Catania a cavallo tra la provincia etnea e quella di Siracusa

Foto di: Salvatore Leo on Flickr

Foto di: Salvatore Leo on Flickr

Un vero e proprio mistero. È quello che lega il ferimento di un uomo di 36 anni, Gregorio Signorelli, e il ritrovamento, nel pomeriggio di oggi, dei cadaveri di due persone uccise a colpi di fucile. I corpi delle vittime - Massimo Casella (47 anni) e Agatino Saraniti (29 anni) entrambi di Palagonia - sono stati recuperati dai familiari, non distanti tra loro, in contrada Xirumi lungo la piana di Catania. In una zona che si divide tra la provincia etnea e quella di Siracusa e precisamente nel territorio del Comune di Scordia

Gli investigatori, almeno per il momento, non escludono il collegamento tra il ferimento del 36enne e il duplice omicidio. Forse, ma non ci sono ancora conferme ufficiali, a sparare in tutti e tre i casi potrebbe essere stata la stessa mano. Quest'ultima ipotesi sarebbe infatti avvalorata anche dalla tipologia di arma utilizzata. Caselle e Saraniti a quanto pare la scorsa notte non avevano fatto rientro a casa. 

Il ferito, intanto, si trova ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Garibaldi centro di Catania. Gli agenti della squadra mobile, che si stanno occupando della vicenda su delega della procura etnea, sembrerebbero escludere la pista della criminalità organizzata. Dietro i fatti ci potrebbero essere delle divergenze nell'ambito dei pascoli o dell'agricoltura. Signorelli, secondo quanto verificato da MeridioNews, avrebbe alle spalle alcuni precedenti penali per reati contro il patrimonio.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews