Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Maxi sequestro di pistole e munizioni alla Playa
Nascoste sottoterra vicino al lido Le Capannine

L'arsenale era occultato in dei serbatoi di plastica. L'operazione, condotta dalla guardia di finanza, arriva dopo il blitz del 18 gennaio scorso quando i militari scovarono un armamentario nei bungalow della nota attività balneare

Dario De Luca

Erano nascoste a due metri di profondità all'interno di due serbatoi di plastica. Un covo studiato nei minimi dettagli anche perché ogni arma era perfettamente protetta da singoli involucri in plastica accuratamente sigillati. All'esterno di ogni busta un piccolo contrassegno per identificarne il contenuto. 

Sono questi i dettagli di un maxi-ritrovamento di armi da parte dei militari del comando provinciale della guardia di finanza di Catania. La perquisizione è avvenuta martedì, in un terreno che si trova in via San Francesco La Rena, adiacente al lido balneare Le Capannine. Attività, quest'ultima, che nelle scorse settimane era finita sotto i riflettori proprio per un maxi sequestro di armi e per l'arresto dell'imprenditore Salvatore Raciti, figlio di Carmelo detto Melo e fratello della ex presidente del Consiglio comunale di Catania.

L'operazione portata a termine martedì scorso viene definita dalle forze dell'ordine come «un diretto sviluppo dell'arresto di Raciti e del sequestro avvenuto il 18 gennaio al lido balneare». I militari sono riusciti a recuperare pistole e mitragliatori dopo un lungo lavoro di scavo ma la contestazione al momento è nei confronti di ignoti. Tuttavia sono in corso approfondimenti per individuare l'effettivo proprietario del terreno. Questo in considerazione del fatto che i proprietari formali hanno dichiarato ai finanziari di non essere ormai da anni i gestori, tanto da avere avviato dei contenziosi in sede civile. La zona in questione, nella parte sud del litorale della Playa, si contraddistingue per la presenza di numerosi immobili, molti dei quali ormai abbandonati.

L'arsenale, armi tutte con matricola abrasa, comprende 24 pistole di vari modelli, 6 fucili semiautomatici, a pompa e con canna mozza, un mitragliatore e un Ak47. A questo si aggiungono, fondine, caricatori e 3000 cartucce di vario calibro, comprese alcune da guerra e altre normalmente utilizzate dalla forze di polizia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews