Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Tangenti Anas, sequestro da 300mila euro ai funzionari
Finanzieri bloccano conti correnti, immobili e autovetture

Giuseppe Romano, Riccardo Contino, Giuseppe Panzica, Antonino Urso, Gaetano Trovato e Giorgio Gugliotta sono i destinatari di una nuova misura cautelare decisa dal tribunale. Bloccate somme equivalenti all'ammontare delle mazzette scoperte

Simone Olivelli

Dopo gli arresti, il sequestro dei conti correnti. Nuovo provvedimento del tribunale di Catania nei confronti dei sei funzionari Anas che hanno ammesso di avere preso tangenti da una lunga serie di imprenditori. I finanzieri del comando provinciale hanno bloccato beni del valore delle mazzette finite sotto la lente d'ingrandimento dei militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria. In totale la somma congelata si aggira intorno ai 300mila euro

La cifra maggiore è stata sequestrata a Giuseppe Romano, l'ingegnere responsabile della manutenzione nell'area tecnica del centro direzionale etneo di Anas. Al 49enne, che è stato il primo funzionario ad ammettere la corruzione e collaborare con gli inquirenti facendo i nomi degli altri colleghi coinvolti nella tangentopoli delle strade, sono stati congelati circa centomila euro, tra conti bancari e parte di un immobile. 

Nei confronti di Riccardo Contino e Carmelo Panzica - gli altri due funzionari arrestati nel primo blitz Buche d'oro - il giudice per le indagini preliminari Giancarlo Cascino ha ordinato rispettivamente il sequestro di 74mila e 50mila euro. A Giorgio Gugliotta, coinvolto nella terza tornata di arresti, le Fiamme gialle hanno posto i sigilli su un'automobile del valore di 26mila euro. Ammonta invece a 16mila euro il sequestro per l'ingegnere Antonino Urso e per il geometra Gaetano Trovato.

L'inchiesta ha fatto luce sulla gestione dei lavori appaltati in mezza Sicilia. La corruzione, secondo la ricostruzione della procura, si sarebbe concretizzata nella fase di esecuzione dei contratti. Gli imprenditori avrebbero pagato i funzionari così da potersi permettere di non rispettare i capitolati d'appalto. Tra le scoperte fatte dai finanzieri ci sono diversi casi di rifacimento della pavimentazione senza adeguata scarificazione, risparmi illeciti nella manutenzione del verde lungo le autostrade e perfino la sostituzione simulata dei guard rail

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews