Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Coronavirus, assalto ai supermercati per i disinfettanti
Ma al momento nessuna psicosi da carestia alimentare

Gel, spray e alcool sono praticamente introvabili. Diversa la situazione per quanto riguarda pasta e scatolame. Intanto Angelini Pharma, produttrice di Amuchina, annuncia di avere aumentato la capacità produttiva e condanna i rincari dei prezzi

Dario De Luca

«C'è la corsa all'igiene». Anche in Sicilia. Tradotto: allarmati dal coronavirus, tutti cercano disinfettanti. Poco importa che siano in gel o spray. L'importante è riuscire a portare a casa qualcosa dai supermercati. Anche «questo sapone mani antibatterico in offerta a 1,69 euro», spiega una donna al marito. D'altronde, trovare veri e propri disinfettanti sembra ormai praticamente impossibile. 

Alla IperCoop del centro commerciale Le Zagare di Gravina di Catania gli scaffali dedicati a questi prodotti sono tutti vuoti. I clienti nelle ultime 24 ore hanno acquistato tutto. Compresi i flaconi di Amuchina da un litro venduti a 7,50 euro. In tanti scrutano gli scaffali e pochi si fanno prendere dallo stupore dalla mancanza di prodotti specifici. «Non avevo dubbi, è tutto esaurito», commenta una signora. Prima di andare via però nessuno si fa mancare il controllo dei cartellini per verificare i prezzi. Quello più economico, un gel da borsa di appena 80 millilitri, era venduto a 3,40 euro. Nulla rispetto a quanto propongono decine di siti web di e-commerce. Lo stesso gel, con identico dosaggio, si può ancora ordinare ma al prezzo di 8 euro. Quasi tre volte in più rispetto al costo di mercato.

Lo scenario è quasi lo stesso nel vicino punto Lidl. Qui sono rimasti solo dei fusti di additivo igienizzante per il bucato. Venduti in offerta a poco meno di 5 euro. Da un supermercato all'altro. A Catania, nella centrale piazza Cavour, all'interno di un supermercato a marchio Decò non ci sono scene da carestia alimentare imminente. Ma nel reparto dedicato all'igiene i ripiani dei disinfettanti sono vuoti. A ruba ovviamente l'Amuchina, ma pure l'alcool denaturato e l'acqua ossigenata. Quest'ultima in offerta a circa 80 centesimi

Per il resto i carrelli sono pieni, ma senza esagerazioni. Pasta e scatolame, prodotti a lunga conservazione che non vanno a male, riempiono i rispettivi reparti. Idem per le confezioni d'acqua. Nessun paragone quindi con gli assalti ai supermercati registrati a Milano. Per i disinfettanti, invece, bisognerà aspettare qualche giorno. Angelini Pharma - azienda che si occupa della produzione di Amuchina - ha annunciato di essere «impegnata a soddisfare le richieste. Sia aumentando la propria capacità produttiva sia riorganizzando le attività industriali», si legge sul sito web ufficiale. L'azienda si sofferma anche sugli aumenti dei prezzi, in particolare sul web: «Il costo dei prodotti è rimasto invariato rispetto al periodo pre-epidemia Coronavirus. L'azienda è totalmente estranea a eventuali rincari rilevati dai consumatori e segnalati dai media». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews