Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Covid-19, chiese restano aperte a Catania e Acireale
Vescovi: «Siate responsabili, sennò dovremo chiuderle»

A firmare la lettera, oltre a Salvatore Gristina e Antonino Raspanti, anche Calogero Peri, che guida la diocesi di Caltagirone. Invito anche a stare a casa. «Scopriremo che l’essere chiesa domestica ha un grande valore agli occhi del Signore», scrivono

Redazione

«Lasciamo le chiese aperte, per entrarvi a pregare, per vivere il sacramento della riconciliazione, per scambiare una parola con il sacerdote, qualora ci troviamo a passare per i casi previsti dall’autocertificazione. Solo attenendoci scrupolosamente e responsabilmente a queste disposizioni, potremmo non essere costretti a chiuderle fisicamente». Il passaggio è contenuto in una lettera firmata dai vescovi delle diocesi di Catania, Acireale e Caltagirone e riguarda il dibattito nato all'interno della Chiesa sull'opportunità di lasciare le porte delle chiese aperte. 

A prendere parola è stato anche il papa, dicendo che non sempre «le misure drastiche sono buone». Con un chiaro riferimento alla decisione della diocesi di Roma, poi rivista, di vietare gli ingressi fino al 3 aprile, attuale termine ultimo delle prescrizioni contenute nei decreti del governo italiano. «Tutti siamo d'accordo sulla responsabilità da esercitare - si legge nella lettera firmata da Salvatore Gristina, Antonino Raspanti e Calogero Peri - ma sul come esercitarla c'è disparità di posizioni. Siamo consapevoli che ogni scelta, in situazione di grave emergenza come l’attuale, apre a considerazioni persino
contrapposte».

L'intenzione però è quella di dare l'opportunità ai fedeli di continuare a pregare nei luoghi di culto. «Riaffermiamo la fiducia nell’onnipotenza di Dio e nella sua protezione, come anche il valore della comunione ecclesiale. Contemporaneamente - si legge nella lettera - comprendiamo che è ragionevole fidarsi dei risultati della scienza, la quale invita a non uscire se non per motivi strettamente necessari. Ci troviamo, pertanto, dinanzi a due possibilità estreme - vanno avanti i vescovi - o chiudere materialmente le porte delle chiese (ma non vorremmo arrivare a questo) o lasciarle aperte, seguendo comunque le
restrizioni che il governo impone. In un caso come nell’altro, ci viene richiesta una rinuncia dolorosa. Lasciamo le chiese aperte, confidiamo nella responsabilità di tutti, perché tutti tendiamo al bene di tutti».

Un passaggio anche sulla necessità di rimanere il più tempo possibile a casa. «Scopriremo che l’essere chiesa domestica ha un grande valore agli occhi del Signore. Ciò che vale e permane è solo l’amore che metteremo in ogni gesto, in ogni parola, perché sarà
questo a edificare la Chiesa».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews