Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Al Lungomare c'è chi fa passeggiate e chi si allena 
Burioni: «A Catania non hanno capito la situazione»

Nella prima domenica di quarantena per contenere la diffusione del nuovo coronavirus, sono diversi i cittadini catanesi che hanno disatteso la raccomandazione #iorestoacasa. Il noto virologo ha twittato le immagini sul suo profilo. Guarda le foto

Marta Silvestre

«A Catania non hanno ancora capito bene la situazione». È questa la frase del noto virologo Roberto Burioni che accompagna una foto pubblicata sul suo profilo Twitter. Nell'immagine si vedono decine di persone al Lungomare. Una coppia è seduta su una panchina, alcune persone passeggiano, altre si allenano facendo degli esercizi a terra o utilizzando gli strumenti che si sono a disposizione nell'area tra la pista ciclabile e il mare. Sul posto sono intervenute due volanti della polizia e anche una pattuglia di vigili urbani del Comune di Catania.

Nelle foto è evidente che, sotto il sole della prima domenica di quarantena per evitare la diffusione del contagio da coronavirus, numerosi catanesi hanno disatteso la raccomandazione del governo di #iorestoacasa. Le passeggiate e lo sport all'aria aperta, pur non essendo vietati dal decreto, devono essere limitati al minimo indispensabile. E, soprattutto, anche in questi casi deve essere rispettata la distanza di sicurezza di almeno un metro gli uni dagli altri. Circa dieci giorni fa, il virologo Burioni aveva già twittato la Vucciria di Palermo in una serata di movida.

«La foto  è di oggi - conferma a MeridioNews l'assessore allo Sport Sergio Parisi - E quella che si vede è una scena inopportuna che mortifica i sacrifici di molti che stanno rispettando il decreto rimanendo a casa». Non solo professionisti che hanno dovuto abbassare le saracinesche delle loro attività e che, inevitabilmente, dovranno fare i conti con le questioni economiche, «so di molti atleti professionisti che si stanno allenando in casa o sui balconi. Chi è andato oggi in piazza Nettuno, non si rende conto anche di quanta gente ha potuto toccare quegli attrezzi?». 

Ieri sera l'assessore aveva pubblicato un video del lungomare deserto in cui si complimentava con i cittadini catanesi. «Purtroppo non posso fare lo stesso oggi. Proprio in questo momento - aggiunge - sto vedendo una famiglia che passeggia: i genitori tengono addirittura per mano i due bambini. Faccio appello al buon senso e - conclude Parisi - invito tutto a limitare al massimo le uscite». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews