Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Coronavirus, per i contagiati niente differenziata
Esentato anche chi è in quarantena obbligatoria

La disposizione, firmata dal sindaco Salvo Pogliese, riguarda solo il territorio del capoluogo etneo. Attenzione massima a non schiacciare i rifiuti nelle buste. Invito anche a utilizzare più sacchetti da inserire uno dentro l'altro

Redazione

Un'ordinanza del sindaco di Catania da oggi interrompe la raccolta differenziata per alcuni cittadini. Nello specifico per coloro risultati positivi al coronavirus e per chi si trova in quarantena per avere avuto contatti con persone contagiate. Per chi rientra in queste categorie non bisognerà più differenziare i rifiuti domestici. Plastica, vetro, carta, umido, metallo, mascherine, guanti e salviette devono essere conferiti nello stesso contenitore. Bisognerò farlo però utilizzando «due o tre sacchetti possibilmente resistenti, posti uno dentro l'altro».

I sacchetti dovranno essere chiusi usando guanti monouso, senza schiacciare il contenuto, tramite lacci di chiusura o nastro adesivo. Dopo questa operazione bisogna sempre lavare le mani. Per chi non è positivo al tampone e non è in quarantena continuerà invece la raccolta differenziata con le modalità solite. Nell'indifferenziata dovranno essere gettati anche guanti, mascherine e, in caso di raffreddore, fazzolettini di carta. Anche per questa categoria è necessario utilizzare due o tre buste. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews