Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Coronavirus e condomini, le assemblee si fanno online
«Dubbi sull'organizzazione e difficoltà per gli anziani»

La pandemia globale ha stravolto la vita anche all'interno dei palazzi. Già saltati gli appuntamenti di marzo e aprile. A MeridioNews parla Mario Campione, presidente provinciale dell'Unione nazionale amministratori d'immobili

Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

La pandemia si batte rimanendo tutti a casa. Un cambiamento radicale che ha stravolto anche l'organizzazione dei condomini dalla Lombardia alla Sicilia. In Italia questo settore conta qualcosa come 27 milioni di unità immobiliari che ospitano circa 14 milioni di famiglie. La svolta più importante, contenuta nel decreto del 9 marzo scorso, impone agli amministratori l'assoluto divieto di tenere le assemblee di condominio. Niente più sale affollate di persone chiamate a votare delibere e bilanci. Gli appuntamenti adesso possono tenersi soltanto online. Particolare che ha fatto slittare tutte le convocazioni già fissate

«La misura è stata necessaria perché questo genere di assemblee spesso sono partecipate da anziani e pensionati, soggetti che, considerata l'età, vengono indicati dal ministero come maggiormente a rischio», spiega a MeridioNews Mario Campione, presidente dell'Unione nazionale amministratori d'immobili, centro studi condominiali di Catania. L'associazione di categoria raggruppa in tutta la provincia etnea 80 amministratori per un totale di quasi duemila condomini da gestire. «Certamente alcune scadenze non potranno essere rispettate, per esempio l'approvazione entro giugno dei bilanci». L'alternativa, tutta da scoprire, è quella dell'assemblea condominiale virtuale. Ma come si organizzeranno i più anziani per le teleconferenze?  

«Se l'emergenza si concluderà con tempi brevi potremmo riprendere le attività normalmente - puntualizza Campione - Altrimenti bisognerà organizzarsi, anche perché approvazioni di bilanci e preventivi sono fondamentali per la vita condominiale. Al momento su tutto il territorio nazionale, come Unai, non abbiamo casi di assemblee online. Resta una strada percorribile ma che nasconde diverse insidie». L'ostacolo tecnologico è principalmente per i più anziani. Ma potrebbe essere aggirato con una delega telematica, anche se la strada in questo senso è ancora lunga. L'altro aspetto del settore è quello dei pagamenti. Gli amministratori in questi giorni stanno incoraggiando i condomini al versamento delle quote tramite bonifico. Ma per tanti l'utilizzo delle piattaforme di home banking è pura utopia. «I pagamenti in contanti negli studi, in voga tra gli anziani, sono praticamente vietati. In alternativa, per i condomini provvisti di conto corrente postale, si potranno effettuare tramite bollettini alla posta o al tabacchino».

Cambiamenti anche per i condomini che hanno dei dipendenti. «Fino al 3 aprile ho avuto disposizione di lavorare soltanto la mattina - racconta un portiere di corso Italia a MeridioNews - Con me porto le autocertificazioni ma di fatto negli androni dei palazzi non si vede nessuno». «Al momento - precisa il presidente di Unai Catania - la situazione è sotto controllo. C'è la disposizione di sanificare gli spazi comuni e alcuni portieri sono stati messi in congedo, mentre per altri è stata decisa una riduzione delle ore lavorative». La speranza è che i condomini possano tornare a essere un luogo di aggregazione

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews