Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Grammichele, picchiava e abusava della moglie
«Se non ti prostituisci, ammazzo te e i tuoi figli»

Un 57enne grammichelese è stato messo agli arresti domiciliari perché vessava e intimidiva la moglie di 55 anni. Quest'ultima, aiutata da uno dei figli, lo ha denunciato ed è stata trasferita in una struttura protetta

Redazione

I carabinieri della stazione di Grammichele hanno arrestato un 57enne del posto, in esecuzione di una ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Caltagirone in ordine ai reati di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali, commessi nei confronti della moglie di anni 55.

La donna per diversi anni è stata sottoposta abitualmente a vessazioni, sofferenze fisiche e psicologiche, umiliazioni, fonte per la donna di un disagio incompatibile con le normali condizioni di vita e di uno stato di timore e prostrazione psichica. Nel corso del loro rapporto coniugale, dopo i prime mesi dalla data dell’ultima scarcerazione dell’uomo, il medesimo cominciava ad assumere comportamenti intimidatori e mortificanti, violenti e aggressivi, nei confronti della moglie, intimandole che avrebbe ucciso lei e i loro figli se non avesse acconsentito a prostituirsi con minacce del tipo: «Ti porto io i vecchi a casa e tu lo devi fare! Fai i soldi e me li dai a me. Se non lo fai io ti ammazzo, ti faccio vedere io come si fa, se non lo fai ammazzo prima i tuoi figli e poi te, così soffri».

Violenze commesse anche durante dei pranzi nelle abitazioni dei figli sposati, quando le versava addosso gli avanzi dei pasti o le lanciava contro piatti e posate; oppure durante uno spostamento in auto quando, senza alcuna plausibile ragione, le sferrava un pugno all’occhio sinistro costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale di Caltagirone. Sfinita per quella escalation di abusi, la donna, sostenuta anche da uno dei figli, ha trovato il coraggio di chiedere aiuto ai carabinieri. L'uomo è stato messo ai domiciliari, mentre la donna è stata trasferita in una struttura protetta.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews