Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Dantedì, una giornata per rileggere il Sommo poeta
Radio, teatro e ateneo per celebrare la letteratura

Il 25 marzo è il giorno scelto da Dante per iniziare il suo viaggio ultraterreno. Ed è anche quello in cui si celebrerà, dal 2021, la giornata nazionale in memoria del fiorentino più famoso di tutti. Oggi, anche online, è tutto dedicato a lui

Dantedì. Non è un nuovo giorno della settimana ma quello in cui d’ora in poi si celebrerà la giornata nazionale istituita dal Governo in memoria di Dante Alighieri, anche se ufficialmente a partire dal 2021. Data scelta: il 25 marzo, ovvero il giorno in cui egli avrebbe intrapreso il viaggio ultraterreno nella Divina Commedia. Una commemorazione artistica alla quale ha aderito anche l’università di Catania, in collaborazione con il Teatro Stabile, Radio Zammù e Zammù Multimedia. Primo appuntamento ufficiale a partire dalle 12, con la recita virtuale di alcune terzine dell’Inferno; ma anche il resto della giornata trascorrerà sui social all’insegna del Sommo Poeta. Identica la sorte delle lezioni a distanza dei corsi letterari tenute dall’ateneo etneo, che saranno a lui dedicate, con letture e riflessioni con gli studenti.

Avrebbe dovuto svolgersi all’interno delle relative sedi in condizioni di normalità, invece Dantedì è stato rapidamente ambientato in non-luoghi virtuali a causa della emergenza Covid-19: dalle frequenze della radio universitaria al canale youtube della webtv di ateneo, dal sito della università alle piattaforme della didattica online. Questi i posti da raggiungere idealmente per connettersi all’universo dantesco; mentre sui social sarà possibile farlo utilizzando gli hashtag #Dantedi e #IoleggoDante.

Non hanno voluto annullare l’evento i suoi promotori ed organizzatori, nonostante il largo anticipo di un anno rispetto alla data istituzionale. «Abbiamo voluto essere presenti ugualmente – afferma il professore Rosario Castelli, docente di Letteratura italiana – così come stanno facendo anche le scuole della provincia. In circostanze ordinarie, ci sarebbero state probabilmente lezioni, letture pubbliche e proiezioni: le iniziative tipiche di un evento culturale. Ma la limitazione che stiamo vivendo resta comunque una opportunità; è giusto che il canale web rafforzi il senso di comunità». La celebrazione dantesca, dunque, è ritenuta ancor più necessaria rispetto alla emergenza sanitaria in corso. «Dobbiamo tenere vivo questo spirito di condivisione e Dante è uno scrittore eterno. Se ancora oggi Roberto Benigni riesce a leggerlo in piazza a migliaia di persone è perché egli ha scritto dell’uomo in tutti gli aspetti del suo essere, da quelli più nobili a quelli più riprovevoli, dall’amore al rapporto con Dio. La Divina Commedia, infatti, è un’opera profondamente umana: un viaggio metafisico ma anche interiore, mediante il quale l’autore esplora l’animo umano attraverso ogni personaggio, con empatia e profondità».

Fondamentale il contributo del Teatro Stabile di Catania, i cui attori Pietro Pace, Luca Iacono, Egle Doria, Simone Luglio, Franco Mirabella e Silvio Laviano hanno realizzato un video in cui leggono le terzine del XXVI Canto dell’Inferno, con in sottofondo le musiche originali del compositore Edmondo Romano. Performance inaugurale dell’intera giornata, trasmessa a mezzogiorno – tra gli altri - sul canale YouTube di Zammù Multimedia. Artefice, quest’ultima – oltre che della trasmissione – anche del montaggio dei videoselfie inviati dagli attori. «Abbiamo scelto il ventiseiesimo canto – prosegue Castelli – perché riguarda Ulisse, che invita l’umanità a seguire virtù e conoscenza; mostrando a noi tutti il potere che ha, anche in questo momento, la letteratura di fronte alle difficoltà e alla crisi».

Virtualmente e poeticamente presente anche il corpo docente di Letteratura italiana del dipartimento di Scienze umanistiche, con i contributi realizzati – oltre che dal professore Castelli – dai colleghi Andrea Manganaro e Sergio Cristaldi, ritenuto il dantista di riferimento. «Si tratta di video registrati in casa - precisa Castelli - in cui si parla dell’attualità di Dante e del perché si torni alla poesia soprattutto in un periodo come questo, ponendo - tra l’altro - lo scrittore in collegamento con altri autori».

Anche la radio fornirà il proprio contributo attivo. «Alcuni speakerleggeranno una poesia di Dante tratta da Le rime – spiega Alberto Conti, di Radio Zammù - ciascuno da casa propria, non potendo trasmettere dalla radio direttamente». Più precisamente, la scelta è ricaduta su un inno poetico all'allegria, in omaggio alla speranza di potersi riunire presto in compagnia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews