Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sette pazienti contagiati nel reparto di Neurologia
Al Cannizzaro timori per la diffusione del Covid-19

Il trattamento di un paziente arrivato in codice giallo il 18 marzo e non immediatamente riconosciuto come un possibile contagiato da coronavirus avrebbe causato una cascata di altri infetti. Oltre ai pazienti, confermata anche un'infermiera

Luisa Santangelo

Sette pazienti e un'infermiera contagiati. Al reparto di Neurologia dell'ospedale Cannizzaro la gestione di un uomo entrato il 18 marzo lascia strascichi che arrivano fino a oggi, quando è il sindacato Nursind a tirare fuori una questione di cui si era parlato alcuni giorni fa. Sono passate quasi due settimane dal giorno in cui un cittadino, in codice giallo, è arrivato al pronto soccorso con «rallentamento psicomotorio e incontinenza urinaria», oltre a una temperatura corporea di 37,3 gradi. Dopo i controlli e le visite, è arrivata la decisione del personale sanitario: era da ricoverare in Neurologia, per vederci più chiaro su quei sintomi.

L'indomani, quando la febbre è salita e ha superato i 38 gradi, la radiografia ha dato origine al sospetto poi confermato: il paziente era affetto da Coronavirus. Nel frattempo, però, era stato trattato come un cittadino non contagiato da Covid-19. Venerdì 20 marzo, all'esito positivo del tampone, il trasferimento al reparto di Malattie infettive e l'inizio dei test su tutto il personale di Neurologia.

Pochi giorni dopo, il 23 marzo, l'ospedale Cannizzaro diffonde la notizia di uno pneumologo, chiamato a fornire una consulenza, contagiato anche lui. Adesso la conferma alle accuse mosse dal sindacato degli infermieri: «Ieri veniamo a conoscenza che molti pazienti si sono infettati e alcuni infermieri sono in malattia». Secondo quanto risulta a MeridioNews, ci sono una infermiera positiva al coronavirus e sette pazienti che dal reparto di Neurologia sono transitati adesso in quello di Malattie infettive. «Nel frattempo – scrive il Nursind - i pazienti risultati infetti sono stati assistiti da altro personale che a questo punto potrebbe aver contratto il virus e a sua volta averlo trasferito ad altri».

Per questi motivi il Nursind chiede «l’immediata chiusura e sanificazione del reparto, l’esecuzione dei tamponi a tutti i dipendenti che non lo avevano eseguito e la quarantena con sorveglianza sanitaria di tutto il personale coinvolto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews