Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sidra, il lockdown non ferma consulenze e incarichi
Come social manager lo storico esperto di Pogliese

La società partecipata del Comune di Catania continua ad affidarsi a soggetti esterni. Una scelta ricorrente che nei mesi scorsi aveva portato le opposizioni addirittura a chiedere l'istituzione di una specifica commissione d'inchiesta

Dario De Luca

Foto di: Photo by Sugarman Joe on Unsplash

Foto di: Photo by Sugarman Joe on Unsplash

Sidra, la società partecipata dell'acqua del Comune di Catania, sfida la crisi e, nonostante l'emergenza sanitaria e il lockdown, prosegue nella strada tracciata da diversi mesi: incarichi esterni e consulenze per rilanciare l'azienda. Una politica - a cui MeridioNews ha dedicato diversi approfondimenti e che ha sollevato un coro d'indignazione nell'opposizione - che adesso passa anche attraverso le pagine social. Da alcune settimane l'azienda dell'acqua si è infatti dotata di un esperto in media e comunicazione.  

Dopo una manifestazione d'interesse, l'incarico è stato affidato a Giovanni Grillo, storico esperto della comunicazione digitale del sindaco Salvo Pogliese. Il primo incarico aveva scadenza 9 aprile e comprendeva un compenso di mille euro. Il 5 marzo, poche righe firmate dal presidente Fabio Fatuzzo hanno annunciato la riapertura dei termini con scadenza 12 marzo. Compenso uguale - 1000 euro al mese - ma termine diverso: non più il 9 aprile ma «fino alla scadenza del mandato del consiglio d'amministrazione».

Presto in Sidra arriverà anche un altro consulente esterno. Un avviso, scaduto il 12 marzo, è stato prorogato fino al 10 maggio. L'azienda ha bisogno di «ampliare i soggetti da verificare» per l'affidamento dell'incarico per il controllo di gestione e unbundling, termine, quest'ultimo, spesso affiancato al mercato energetico per indicare la separazione amministrativa e contabile. Il nuovo consulente percepirà un compenso di mille euro al mese per 12 mesi. Tra i requisiti l'iscrizione all'albo dei commercialisti e uno studio nel territorio di Catania o «nei Comuni limitrofi»

Per i rapporti con l'Arera (Autorità di regolazione per energia reti e ambiente) e i fornitori di acqua privati l'azienda il 25 marzo ha nominato l'avvocato romano Valerio Tallini. L'incarico, con scadenza al 30 giugno, prevede un compenso di mille euro al mese. Tallini è stato scelto dopo una procedura di manifestazione d'interesse con valutazione dei curricula. Quello del legale, così come quello dell'esperto in media e social, non è consultabile nel parte riservata del sito web che riguarda la nomina. Tra i nomi che tornano in tema di recupero crediti, oltre a un incarico allo stesso Tallini, c'è l'avvocato, e consulente di Sidra, Luca Scrofani

Sempre sul fronte delle consulenze l'azienda ha deciso di esternalizzare «il servizio di consulenza contabile, fiscale e gestionale» a Giovanni Paolo Catania. Anche nel suo caso la scadenza è al 30 giugno con un compenso di mille euro al mese a partire dal 21 febbraio. Seicentocinquanta euro è invece la cifra individuata per avvalersi delle prestazioni del notaio Giovanni Saggio. Il professionista si è occupato di redigere una procura speciale per consentire a Sidra di avere un suo rappresentante durante le conciliazioni all'Arera. Sulla gestione di Sidra e le consulenze targate centrodestra, i consiglieri di opposizione, poco prima della pandemia, avevano annunciato l'istituzione di una specifica commissione d'inchiesta. Poche settimane dopo il presidente Fatuzzo era stato convocato in commissione Bilancio

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews