Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Muos, «Caro presidente Obama, ti scrivo»
Da Gela agli Usa fax sui rischi per la salute

E' partita dalla cittadina nissena una lettera diretta ad uno degli uomini più potenti al mondo. Tema? Il sistema di antenne satellitari militari in costruzione a Niscemi e i potenziali pericoli per i siciliani. Maurizio Cirignotta, presidente del Movimento polo oncologico gelese, avanza anche una proposta: «Costituire nella zona un istituto ad alta specializzazione per patologie elettromagnetiche e tumorali che possa dare prima di tutto prevenzione sulle eventuali cause»

Carmen Valisano

«Caro presidente, le scrivo questa lettera per confermare la mia grande amicizia verso il popolo americano e verso la sua persona». Inizia così la lettera inviata da Maurizio Cirignotta, presidente del Movimento polo oncologico di Gela, a un altro presidente. Quello degli Stati Uniti d'America. Tema della missiva inviata a Barack Obama via fax è il Muos, il sistema di antenne del governo Usa in costruzione a Niscemi.

«La paura è tanta ed il popolo vuole una cautela che forse lo stato italiano non riesce ancora a dare», scrive Cirignotta. I timori riguardano l'impatto che le onde elettromagnetiche possono avere sulla salute secondo le tesi di alcuni studi, come quello dei due docenti del  politecnico di TorinoMassimo Zucchetti e Massimo Coraddu. «Gli effetti indicati sono due - scrive Maurizio Cirignotta - quelli acuti, legati a esposizioni brevi, a campi di elevata intensità e gli effetti dovuti a esposizioni prolungate a campi di intensità inferiore». Il tutto si potrebbe tradurre in tumori del sistema emolinfatico e necrosi dei tessuti, su tutti quello dell'occhio. «Parliamo naturalmente di ipotesi e non di uno studio epidemiologico», tiene a precisare il presidente della onlus. In effetti, la revoca delle autorizzazioni operate dalla Regione poggia principalmente proprio sui rilievi dei due docenti torinesi. Questi smentirebbero le analisi che in un primo momento sono state realizzate da due ingegneri, docenti dell’Università di PalermoLuigi Zanforlin e Patrizia Livreri.

Fino a oggi le autorità statunitensi non si sono mostrate molto aperte al dialogo. Un funzionario inviato dall'assessore all'Ambiente Mariella Lo Bello ha atteso per ore davanti ai cancelli della base di Sigonella senza riuscire a consegnare la notifica ufficiale. Qualche giorno dopo è arrivata la nota del Comando generale degli Stati Uniti d’America di stanza a Napoli nella quale si rassicurano i cittadini di Niscemi e siciliani. Gli impianti oltreoceano sono costruiti «a pochi chilometri dalle abitazioni civili e dall'aeroporto di Honululu, senza aver fatto registrare incidenti», fanno sapere. Inoltre «il Muos sarà operativo solo con le certificazioni degli enti governativi competenti».

Massimo Cirignotta, però, suggerisce un'altra soluzione: «La mia proposta a favore della collettività è quella di costituire nella zona un istituto ad alta specializzazione per patologie elettromagnetiche e tumorali che possa dare prima di tutto prevenzione sulle eventuali cause sulla salute umana». Un polo all'avanguardia, «un riferimento internazionale per i tumori e le patologie correlate con una chiara azione preventiva sulla popolazione residente». Alla base della proposta ci sono le lotte che quotidianamente la onlus da lui guidata affronta: «Ho imparato nel corso della mia esperienza a favore dei malati oncologici che prevenire è meglio che curare - spiega - Mi pongo in tal senso in legittima cautela verso la nostra popolazione che spero attraverso la mia persona cerca di sensibilizzarla sulla problematica e su un eventuale aiuto in tal senso verso la nostra salute».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews