Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Minacce e botte, gip dispone il divieto di dimora

Redazione

La Procura Distrettuale di Catania, nell'ambito di indagini su un catanese di 42 anni, indagato per i reati di sequestro di persona, atti persecutori e lesioni personali aggravate, commessi ai danni della fidanzata di 23 anni, ha richiesto ed ottenuto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima, eseguita dai carabinieri. Secondo l'accusa l'uomo nel giro di 8 mesi avrebbe piu' volte minacciato e picchiato la vittima che non voleva riallacciare la loro relazione, facendole scenate di gelosia in pubblico e avvertendola che avrebbe messo online sue foto scattate in momenti intimi. Durante una lite in luogo pubblico il 42enne avrebbe afferrato la donna per i capelli la donna e picchiata provocandole, secondo il referto dei medici del pronto soccorso dell'ospedale Garibaldi, "dolore all'epimobilita' alla regione glutea, anca destra, ginocchio destro e caviglia destra, trauma cranico minore...". Dopo chela donna aveva ripreso e nuovamente interrotto la relazione l'uomo si sarebbe recato sul posto di lavoro della vittima, che era con la madre minacciandola e aggredendola fisicamente la ragazza lanciandole contro degli oggetti, procurandole un "trauma contusivo-distorsivo alla rachide cervicale e una piccola ferita lacero contusa al labbro superiore..." Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura, hanno consentito di consolidare il quadro probatorio a carico dell'indagato e di richiedere la misura cautelare emessa dal Gip.

(Fonte: comunicato stampa Carabinieri di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×