Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

«Ti faccio finire male, ti brucio, ti ammazzo per strada»
Minaccia la compagna con mazza da baseball e coltello

La donna, madre di un bambino di quattro mesi, ha chiamato i carabinieri per denunciare i soprusi e le botte che da anni subiva dal convivente. Per il 31enne è stato disposto l'allontanamento da casa e il divieto di avvicinamento alla vittima

Redazione

«Ti brucio, ti ammazzo per strada». È questo il tono delle minacce che un 31enne di Tremestieri Etneo avrebbe rivolta alla compagna 23enne. È stata lei a chiedere l'aiuto dei militari che hanno applicato all'uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla vittima. Il 31enne è accusato di maltrattamenti in famiglia.

La donna, madre di un bambino di quattro mesi, per l'ennesima volta sarebbe stata minacciata dal convivente. Giunti sul posto, i carabinieri hanno trovato la donna insieme alla madre, entrambe in lacrime e visibilmente scosse. La vittima ha raccontato ai militari di anni di soprusi e botte. Nell'ultimo episodio, di poco prima, l'uomo l'avrebbe minacciata di morte impugnando una mazza da baseball in una mano e un coltello da cucina nell’altra. Gli oggetti sono stati ritrovati dai militari nel salotto dell’abitazione. 

La donna ha raccontato che il comportamento del compagno sarebbe cambiato dopo la detenzione nel carcere di Bologna per rapina, l’aggressività sarebbe poi aumentata in un successivo periodo vissuto agli arresti domiciliari. Lo scorso novembre, quando era al settimo mese di gravidanza, il compagno l'avrebbe aggredita con un bastone, con il quale le aveva provocato una contusione a una spalla. Dopo la nascita del bambino a gennaio, il comportamento dell’uomo sarebbe diventato ancora più minaccioso: «Ti brucio, ti ammazzo per strada», le avrebbe detto scoraggiandola anche a chiedere aiuto alle forze dell'ordine: «Chiama le guardie se ne sei capace. Io ta fazzu finiri male (te la faccio finire male, ndr), t’ammazzu, chiamali i carabinieri». 

Le minacce dell'uomo sono state rivolte anche nei confronti dell'esercizio commerciale gestito dal padre della compagna. Altre offese sarebbero state dirette anche alla madre della vittima che cercava di difendere la figlia. Vantandosi della propria «capacità criminale», avrebbe detto: «Sei una poco di buono, hai le labbra rifatte, sii pessa, noi siamo un onore! Io sono un ladro e ne vado fiero». A seguito del provvedimento adottato con il conseguente allontanamento dalla casa familiare, l’uomo ha eletto il proprio domicilio presso l’abitazione del proprio genitore.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews