Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Fera 'o luni, da venerdì riparte il non alimentare

Redazione

Da venerdì anche gli oltre seicento ambulanti del settore non alimentare a posto fisso nello storico mercato di piazza Carlo Alberto potranno riprendere la loro attività, in un’area completamente riordinata secondo le direttive anti-contagio. 

Lo hanno reso noto il sindaco Salvo Pogliese e l’assessore alle attività produttive Ludovico Balsamo a conclusione di una riunione operativa tra amministrazione e tecnici comunali che si è svolta in Municipio per definire gli ultimi dettagli del progetto che, come già accaduto per gli alimentaristi della Fiera e della Pescheria, prevede il presidio dei varchi di accesso al mercato, un congruo distanziamento tra le singole bancarelle e tra gli operatori e i clienti, l’accesso viario libero per i mezzi di soccorso e per evitare assembramenti.

«Anche questo caso - ha spiegato il sindaco Pogliese - stiamo operando con serietà e rigore in sintonia alle organizzazioni rappresentative di categoria e nell'interesse generale di fare ripartire l’attività lavorativa di tanti padri e madri di famiglia e garantire ai cittadini un mercato tutelato e garantito dai rischi di contagio. Un obiettivo che si raggiunge con i comportamenti responsabili di ogni parte in causa: istituzioni, lavoratori, consumatori e singole organizzazioni associative che stanno dando il loro contributo per fare ripartire compiutamente il più grande mercato cittadino. Le piccole attività produttive dei mercati e del commercio dei negozi sono il tessuto vivo della nostra economia cittadina che sosteniamo con convinzione».

Nella giornata di giovedì, il sindaco Pogliese emanerà un'ordinanza prevedendo ogni singolo dettaglio attuativo in grado di funzionare sotto il profilo organizzativo nella sfida di una ripartenza peraltro già rodata positivamente per gli ambulanti del settore alimentaristi. Previsti accessi regolamentati e scaglionati in funzione degli spazi disponibili, differenziando, ove possibile, i percorsi di entrata e di uscita, l’utilizzo delle mascherine e dell’uso dei guanti per gli operatori e gli avventori.

Il dettagliato piano è stato messo a punto dall'assessorato alle attività produttive retto da Ludovico Balsamo, mentre il capo di gabinetto Giuseppe Ferraro curerà il coordinamento degli interventi di supporto della polizia municipale e provinciale, degli operatori volontari, della protezione civile comunale e di Sostare.

«Insieme al direttore delle attività produttive Gianpaolo Adonia che ringrazio insieme ai funzionari degli uffici per l’impegno - ha spiegato l’assessore Balsamo - stiamo sviluppando anche un lavoro di riordino del mercato della Fiera rimasto sulla carta quello del 1994, mentre nella realtà l’area mercatale ha subito tanti cambiamenti che vanno considerati anche sotto il profilo delle previsioni di sviluppo. Anche in questo caso stiamo dovendo supplire a deficienze del passato, ma è necessario ripartire rimettendo ordine in questo storico mercato, così come stiamo facendo per tanti altri ambiti delle attività produttive cittadine».

(Fonte: ufficio stampa Comune di Catania)  

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews