Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Sequestrati beni per un milione al clan Santapaola
Case, società, auto, moto e pure carrozze e calessi

A essere sequestrati sono stati i beni di Turi Amato, marito della cugina di Nitto Santapaola che nella famiglia mafiosa ha sempre ricoperto ruoli apicali, e anche quelli del 33enne Francesco Scuderi. Guarda il video e le foto

Redazione

Nove beni immobilidue moto, cinque auto, una società di autonoleggio, diversi rapporti finanziari per un valore stimato di circa un milione di euro. Beni sproporzionati rispetto alla capacità dichiarate - a malapena sufficienti per le primarie esigenze di sostentamento dell’intero nucleo familiare - che hanno portato al sequestro a carico di Salvatore Amato (classe 1955) e di Francesco Scuderi (classe 1987), entrambi noti pluripregiudicati e in atto detenuti perché condannati con sentenza definitiva per associazione mafiosa.

Turi Amato è un personaggio storico del clan Santapaola-Ercolano nel quale ha sempre ricoperto ruoli apicali, anche in forza della parentela con la famiglia del boss Nitto, avendone sposato la cugina Grazia Santapaola. Dedito prevalentemente al traffico di stupefacenti e alle estorsioni, è stato a lungo il responsabile del gruppo ottantapalmi, operante nel quartiere San Cristoforo di Catania. Suo genero Francesco, detto U niculittu, è sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e con diverse condanne definitive anche per traffico di sostanze stupefacenti

Il tribunale di prevenzione, ritenendo idonei gli elementi investigativi raccolti dal personale del gruppo di lavoro integrato della divisione polizia anticrimine e della squadra mobile della questura di Catania, ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca di nove immobili, tra cui cinque appartamenti allo stesso civico di via Belfiore, due abitazioni in via Vetrano, un appartamento in via Belfiore e un’area urbana in via Ferrera dove, un tempo, sorgeva una stalla; due moto, cinque auto di piccola e media cilindrata, una società di autonoleggio - la Nicu Car srl - e diversi rapporti finanziari, per un valore stimato di circa un milione di euro. «Vengono sottratti - scrivono gli inquirenti - poiché si ha motivo di ritenere rappresentino il frutto di attività illecite commesse nel tempo e ne costituiscono il reimpiego». Arredamento costoso e appariscente negli appartamenti e sette tra carrozze e calessi di pregio in altri locali che sono stati sequestrati. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews