Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La fuga dei migranti in quarantena anti-Covid
Sindaco: «In città zero casi, il centro va chiuso»

Il primo cittadino Lillo Fioretto torna sui fatti avvenuti nella notte tra sabato e domenica, quando si sono registrati anche sconti con la polizia, e chiede ai vertici di governo di trovare «soluzioni più idonee» rispetto alla struttura agrigentina

Redazione

«Non può essere turbata un'intera comunità da comportamenti irresponsabili. Il centro di accoglienza di viale Cannatello va immediatamente chiuso perché è una struttura inadeguata e in pieno centro abitato». Così il sindaco di Agrigento Lillo Fioretto commenta quando avvenuto in città durante il weekend. Quando, nella notte tra sabato e domenica, tra i migranti ospiti del centro Villaggio di Mosè e le forze dell'ordine si sono registrate «scene di guerriglia urbana», come le ha definite il deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Giovanni Di Caro. È stato lui per primo a raccontare sui social cosa stava succedendo nella struttura di via Cannatello.

Secondo le prime ricostruzioni, una quindicina di cittadini tunisini sarebbe riuscita ad allontanarsi dalla struttura, non senza scontri con la polizia, arrivata sul posto in assetto antisommossa. Le ricerche sono continuate per tutta la notte nella campagne vicine. A preoccupare, però, è il fatto che i migranti in fuga si trovavano al centro, subito dopo lo sbarco, per osservare la quarantena anti-Covid.

E d'altronde aveva già fatto sollevare polemiche nella cittadinanza la scelta stessa di adibire il Villaggio di Mosè a centro per l'isolamento dei migranti in periodo di Coronavirus. «I vertici di governo, che hanno previsto le misure da adottare, devono trovare soluzioni più idonee - continua il sindaco Fioretto - Non può essere messa a repentaglio la sicurezza di una città che da molto più di un mese non registra casi di Covid 19».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews