Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pogliese e Orlando battezzano il nuovo car sharing
«Un'iniziativa culturale, adesso serve senso civico»

Il servizio AmiGo approda in città. Il debutto è segnato anche da uno scambio di mascherine con i colori delle rispettive squadre di calcio, tra i sindaci di Catania e Palermo. L'auspicio è che possa andare meglio di quanto registrato negli anni di Enjoy

Simone Olivelli

«La mobilità è il biglietto da visita di una terra. Investendo nella mobilità stiamo contribuendo a un cambiamento culturale». Da ospite d'onore, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando battezza il nuovo servizio di car sharing a Catania, grazie alla sinergia tra i due Comuni e le rispettive aziende metropolitane di trasporti Amt e Amat. Accanto a lui anche il primo cittadino Salvo Pogliese con cui è avvenuto lo scambio di mascherine con i colori delle rispettive squadre di calcio.

«È giunto il momento di superare rivalità che non hanno motivo di esistere nel ventunesimo secolo», ha detto Pogliese. Il riferimento non è strettamente calcistico, ma serve per introdurre il progetto AmiGo che avrà a Catania un nuovo nodo di una rete che già comprende altre città siciliane. Come Trapani, Enna, Alcamo, Castellammare del Golfo, Castelvetrano, Monreale, Capaci. AmiGo sarà presente anche negli aeroporti di Palermo, Catania e Trapani.

Nel capoluogo etneo saranno 50 le auto messe a disposizione degli abbonati. Le vetture, a benzina e ibride, potranno essere prenotate tramite l'app, anche poco prima dell'utilizzo. Si potrà andare in giro senza problemi, usufruendo delle strisce blu e utilizzando le corsie riservate. Quando il noleggio sarà concluso, bisognerà lasciare le automobili in uno dei punti predisposti. A Catania saranno 37: il più a nord si troverà al capolinea del parcheggio Due Obelischi, all'estremità ovest il capolinea Amt di Nesima, mentre a sud gli stalli predisposti all'aeroporto Vincenzo Bellini. 

Il costo del servizio comprende un abbonamento annuale di 25 euro più la tariffa legata all'uso dell'auto. Si va dai due euro l'ora dalle 7 alle 22, mentre la notte la tariffa scende a 75 centesimi orari. A questa quota va aggiunta una componente del costo legata al numero di chilometri percorsi: entro i cento chilometri si parte da 45 centesimi. Sarà possibile, inoltre, prenotare le auto per intere giornate: in questo caso, il costo d'affitto per una giornata sarà di 20 euro. Le cifre comprendono la benzina e qualsiasi costo legato alla manutenzione e all'assicurazione del mezzo.

«Da oggi - commenta il sindaco Salvo Pogliese - offriamo un nuovo servizio importante per la città, sarà possibile viaggiare risparmiando in termini di costi ma anche di impatto ambientale. Ciò che conta adesso - conclude il primo cittadino - è preservarlo con senso civico». AmiGo è infatti il secondo tentativo di car sharing in città. In precedenza, ci aveva provato Enjoy. L'iniziativa, però, si era conclusa nel peggiore dei modi

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews