Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Appalto via Pec, Comune prende atto delle criticità
Ma manca ancora il documento che annulla la gara

Martedì si è svolta una nuova seduta per i lavori da 1,7 milioni di euro alla scuola Fontanarossa. Si sarebbero dovute aprire le buste con i ribassi, ma la commissione ha preferito non farlo. Dando la responsabilità alla società proprietaria della piattaforma

Simone Olivelli

«Si ritiene che la modalità del renvio delle offerte non garantirebbe la necessaria riservatezza». Alla fine, a prendere consapevolezza dei rischi a cui stava andando incontro la gara d'appalto per la manutenzione straordinaria della scuola Fontanarossa è stato anche il Comune di Catania. La frase è contenuta nel verbale redatto, martedì, dalla commissione di gara presieduta da Fabio Finocchiaro. Nel documento si rende nota l'impossibilità di aprire le buste contenenti i ribassi, dopo che l'esame degli atti amministrativi si era concluso con successo con l'ammissione di tutte le imprese partecipanti alla seconda fase

Il problema tecnico con la piattaforma informatica fornita dalla Maggioli, società che lavora con le pubbliche amministrazioni in tutta Italia, riguardava la password, che non avrebbe consentito al Comune di aprire le offerte economiche. Così in un primo momento Palazzo degli elefanti - come raccontato in esclusiva da Meridionews - aveva chiesto alle imprese di inviare nuovamente i ribassi via pec confermando le percentuali caricate sulla piattaforma l'anno scorso.

L'indicazione di inviare nuovamente i ribassi però, in linea di principio, avrebbe messo fortemente in discussione la segretezza dei ribassi stessi. «A suggerirci questa modalità è stata la Maggioli», aveva dichiarato il presidente del seggo di gara. La società, contattata da questa testata, aveva replicato specificando che la soluzione alternativa non era stata consigliata, ma soltanto proposta «davanti all'insistenza» della stazione appaltante. Il rimpallo di responsabilità trova posto anche nell'ultimo verbale, dove si sottolinea che l'idea della posta certificata era stata «indicata dalla società proprietaria del software».

Ma cosa accadrà adesso? Stando a quanto appreso da MeridioNews, l'intenzione, da settimane, sarebbe quella di annullare la procedura. Tuttavia, al momento, l'atto non è stato ancora prodotto. Neanche dopo la seduta di gara di martedì. Formalizzare l'annullamento spetta al responsabile unico del procedimento Filippo Giannotta

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews