Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Il Calcio Catania convocato martedì in tribunale 
Sciogliere nodo stipendi per evitare il fallimento

Molte delle questioni che dividevano venditori e possibili acquirenti erano state risolte durante il faccia a faccia in Comune di domenica. Lo scoglio principale, però, rimangono i tempi di restituzione delle cifre anticipate per pagare dipendenti e giocatori

Claudia Campese

Foto di: Calcio Catania Spa Official

Foto di: Calcio Catania Spa Official

Pagare moneta, vedere cammello. Nello specifico, sarebbe il versamento degli stipendi l'ultimo nodo che non permette al bando per la cessione del Calcio Catania di prendere il largo. Se nei giorni scorsi la questione aveva suscitato le ire del presidente liquidatore Gianluca Astorina - che aveva meditato le dimissioni nel chiuso delle proprie stanze -, adesso a dare un ultimatum è ancora una volta il tribunale. Pena: il rischio concreto del fallimento. Per martedì 30 giugno è infatti stata fissata quella che suona come un'ultima chiamata: il club rosazzurro è stato convocato in camera di consiglio. Il giorno prima, lunedì entro le 11, è fissata invece la scadenza per ricevere le comunicazioni di Sigi, la spa la cui proposta dovrebbe fare da base al bando per la procedura competitiva di acquisto. Una vera e propria corsa contro il tempo anche perché la prossima settimana cominceranno pure gli spareggi promozione. Oggi è prevista una doppia seduta di allenamento a Torre del Grifo. 

Molte delle questioni che dividevano i venditori - la società Finaria, che detiene il 95 per cento delle quote del Calcio Catania - dai potenziali acquirenti Sigi erano state affrontate il 21 giugno durante un incontro mediato dal sindaco etneo Salvo Pogliese. In serata, erano arrivate parole rassicuranti e conciliatrici. Seguite, l'indomani, dall'invio dell'offerta di acquisto da parte di Sigi. Eppure gli animi, nei giorni seguenti, non sembravano così rilassati. A causa appunto del nodo stipendi. Con Finaria che propone di fare un finanziamento ponte per pagare i giocatori e permettere alla squadra di giocare i playoff che potrebbero portarla in serie B (ma soprattutto evitando lo svincolo dei giocatori) - aumentando così il valore della società - a patto di vedere restituita la cifra dai compratori al momento della cessione. Restituzione che Sigi, invece, propone di fare dopo tre mesi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews