Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Finti matrimoni per ottenere la cittadinanza italiana
Le nozze con testimoni a pagamento e il rinfresco

Figura chiave quella di una 46enne di origini colombiane, Sandra Patricia Manyoma. La donna si sarebbe occupata di rintracciare gli stranieri interessati e di curare la logistica. Le persone indagate dalla guardai di finanza sono in tutto nove

Redazione

Foto di: Petr Ovralov

Foto di: Petr Ovralov

Finti matrimoni per ottenere il permesso di soggiorno e, successivamente, anche la cittadinanza italiana. Nell'ambito di un'articolata indagine in materia di falsi matrimoni e favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, i finanzieri del comando provinciale di Catania su delega della procura, hanno eseguito un obbligo di dimora, nei confronti di una donna di origine colombiana, Sandra Patricia Manyoma, detta Jessica, 46 anni. Secondo l'accusa, insieme ad altri otto indagati, dietro il pagamento di una somma di denaro da parte degli stranieri irregolari avrebbe realizzato i matrimoni di comodo con donne residenti in Italia. L'indagine, scattata nel 2018, ha consentito di svelare il meccanismo che consentiva la celebrazione delle nozze fasulle con tanto di testimoni a pagamento, spese di bellezza per la finta sposa e un rinfresco che rendesse più verosimile la cerimonia.

«Le unioni erano prive di qualsiasi vincolo affettivo tra le parti che non si conoscevano - spiegano gli inquirenti - e addirittura per gli sposi clandestini veniva spesso richiesto l'intervento di un interprete durante il rito civile perché non conoscevano l'italiano». La convivenza nella stessa abitazione veniva portata avanti per il tempo strettamente necessario al superamento dei controlli o addirittura non avveniva. 

Per tutti gli attori, inoltre, era previsto un compenso. In questo sistema la donna colombiana, secondo gli investigatori delle fiamme gialle, rivestiva una funzione chiave: intermediaria nel rintracciare gli stranieri interessati a realizzare la frode e risolutrice di ogni profilo logistico legato alla celebrazione degli eventi. Al termine delle indagini sono stati contestati agli indagati, a vario titolo, i reati di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina, di falsità ideologica in atto pubblico e di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato per gli stranieri clandestini. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews