Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Bancarotta, tre arresti e sigilli alla Catania Impianti
Il patrimonio dirottato ai soci a spese dei creditori

L'indagine della guardia di finanza di Acireale ha portato ai domiciliari Alfonso Croazzo, Antonio Alfio Messina e Silvestro Zingale. Coinvolto anche Antonino Zingale, per il quale il gip ha disposto il divieto di esercitare impresa per un anno

Redazione

Tre arresti domiciliari, un divieto di esercitare impresa e il sequestro di un'azienda, più quattro appartamenti e disponibilità finanziarie. Questo il provvedimento emesso dal tribunale di Catania nei confronti dei vertici della Catania Impanti srl, creatura nata dopo il fallimento della Do.Si.An., società di Pedara. A mettere i sigilli sono stati i finanzieri del comando provinciale, al culmine di un'indagine eseguita dalle Fiamme Gialle di Acireale. 

Ai domiciliari vanno Alfonso Croazzo, 74 anni, Antonio Alfio Messina, 32 anni, Silvestro Zingale, 29 anni. Per Antonino Zingale, 51 anni, il gip ha deciso per la misura interdittiva del divieto per un anno di esercitare attività d'impresa. Le indagini si sono concentrate sulle azioni che i quattro avrebbero compiuto per appropriarsi delle risorse aziendali della Do.Si.An, a discapito dei creditori, tra cui l'erario a cui la società avrebbe dovuto versare 7,5 milioni di euro

Dal fallimento, nel 2013, era nata la Catania Impianti. Tecnicamente si è trattato della cessione di un ramo d'azienda che gestisce ricche commesse appaltate da importanti aziende telefoniche. In realtà la cessione sarebbe avvenuto per un importo irrisorio e neanche riscosso da Do.Si.An. La stessa, inoltre, avrebbe liquidato a favore dei soci quattro immobili del valore di 800mila euro come compensazione delle loro quote societarie. Una stima che per i finanzieri sarebbe stata fatta in maniera del tutto arbitraria. 

Sotto la lente degli inquirenti sono finiti anche 560mila euro di fatture per operazioni inesistenti pagate a favore di una ditta individuale di Alfonso Croazzo e il continuo e ingiustificato prelievo di denaro contante. «A coronamento del disegno criminoso, si pone poi la pretestuosa denuncia di smarrimento della documentazione contabile della società, utile solo a rendere impossibile la ricostruzione degli affari societari e di occultare le operazioni fraudolente realizzate e palesemente sintomatica del reato di bancarotta documentale», hanno commentato i militari della guardia di finanza. .

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews