Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ai domiciliari e con braccialetto beccato a spacciare
I clienti compravano la cocaina a casa di un 41enne

Gaetano Litrico, già coinvolto nel blitz Polaris, vendeva droga dalla propria abitazione stando attendo a non sporgersi troppo per evitare di fare scattare l'allarme del dispositivo elettronico. A insospettire i carabinieri l'eccessivo via vai di persone

Redazione

I carabinieri della squadra Lupi del nucleo investigativo del comando provinciale hanno arrestato in flagranza il 41enne catanese Gaetano Litrico. L'uomo era già sottoposto agli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico perché ritenuto responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, impegnati in un servizio antidroga nel cuore del quartiere San Cristoforo, precisamente in via Officina, strada nota per la compravendita di sostanze stupefacenti e teatro, nel recente passato, di numerosi arresti, notavano un notevole flusso di autovetture e persone a piedi che, provenienti da via Villascabrosa, imboccavano via Officina percorrendola fino a giungere al civico corrispondente all’abitazione del 41enne.

I soggetti dopo avere bussato al portone di ingresso accedevano nell'abitazione per poi uscire pochi istanti dopo, mentre altri a bordo delle autovetture si fermavano proprio davanti al medesimo portone. Questi ultimi in particolare cedevano delle banconote al pusher che, con particolare attenzione evitava di uscire dall’uscio probabilmente per non fare scattare l’allarme del dispositivo elettronico applicato sulla caviglia destra, sporgendosi solo con la parte superiore del corpo ed allungando il braccio per effettuare la consegna.

A fronte delle numerose cessioni di stupefacente i carabinieri comprovavano l’attività illecita fermando a debita distanza dal luogo della cessione alcuni degli acquirenti trovati in possesso delle dosi di cocaina appena acquistate i quali, posti dinanzi alle evidenze dei fatti, non potevano far altro che ammettere di averle acquistate in quel determinato civico di via Officina corrispondente all’abitazione di Litrico. A quel punto i militari decidevano di fare irruzione nell’abitazione del pusher dove, alla presenza del detenuto, della moglie e delle due figlie, di cui una minorenne, si eseguiva una perquisizione che consentiva di rinvenire nella tasca di un giubbotto maschile, appeso nell’armadio della camera da letto, circa 200 euro in contanti suddivisi in banconote di vario taglio.La droga e il denaro sono stati sequestrati, mentre l’arrestato, in attesa delle determinazioni dell’autorità giudiziaria, rimane relegato agli arresti domiciliari. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews