Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Iblis, le relazioni pericolose della Sicilsaldo
Oggi pignora i beni del Comune di Palagonia

Tutto comincia con un acquedotto, nel 1999. Una vicenda che dura fino a oggi, con un contenzioso giudiziario che ha messo in ginocchio la nuova amministrazione. E' la storia della ditta Sicilsaldo oggi ripercorsa nell'aula giudiziaria del carcere di Bicocca per la nuova udienza del processo sulle presunte collusioni tra politica, imprenditoria e mafia a Catania e provincia

Claudia Campese

Palagonia ancora una volta protagonista delle udienze del processo Iblis sulle presunte collusioni tra politica, imprenditoria e mafia a Catania e provincia. Con i suoi appalti, i lavori pubblici e i suoi ex amministratori imputati. Un argomento caldo, perché a testimoniare oggi è stato Angelo Brunetti, titolare della Sicilsaldo, la stessa ditta che in questi mesi ha ottenuto il pignoramento delle casse del Comune palagonese, mettendo in ginocchio la nuova amministrazione. Un racconto che oscura anche la presenza in aula del geologo-uomo d'onore, secondo l'accusa, Giovanni Barbagallo, che si avvale della facoltà di non rispondere. La vicenda Sicilsaldo risale al 1999 ma oggi è più attuale che mai e non solo per il contenzioso economico in corso. Ad essere indagati oggi in aula sono stati infatti i rapporti dell'azienda con Cosa Nostra. Un legame attivo tanto da sfociare nel favoreggiamento, secondo i legali di alcuni degli imputati. Semplice vittima di estorsioni e quindi persona offesa secondo la procura etnea e la difesa di Brunetti. Un passaggio tecnico importante per procedere alla testimonianza - che sarebbe anche potuta saltare o rivelarsi deficitaria di riscontri - e che si è conclusa a favore dei magistrati.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×