Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Spintoni ai carabinieri per fare fuggire il pusher
Arrestati il figlio e la nipote, denunciata la sorella

L'episodio è avvenuto in via Testulla, nel quartiere San Cristoforo di Catania. I militari stavano raggiungendo un noto spacciatore di 35 anni quando sono stati avvicinati minacciosamente da alcuni suoi familiari che li hanno ingiuriati e strattonati

Redazione

Spintoni e insulti ai carabinieri intervenuti per bloccare un noto pregiudicato catanese impegnato a spacciare in via Testulla, nel quartiere San Cristoforo di Catania. Mentre i militari stavano raggiungendo il pusher 35enne, sarebbero stati avvicinati minacciosamente da diversi suoi familiari. Il figlio, la sorella e la nipote dell'uomo avrebbero strattonato e ingiuriato i carabinieri del nucleo radiomobile del comando provinciale per permettere allo spacciatore di scappare

Per questo, i militari hanno arrestato in flagranza di reato un ragazzo e una ragazza - entrambi catanesi di 19 anni - per minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale, detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti. Per gli stessi reati è stata denunciata anche una donna catanese di 35 anni

Il pusher, prima di riuscire a fuggire, ha consegnato nelle mani della nipote un involucro con dentro cinque dosi di marijuana. La droga è stata sequestrata, mentre gli arrestati sono stati relegati agli arresti domiciliari in attesa della direttissima.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×