Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, sequestrata oltre una tonnellata di marijuana
Blitz dei carabinieri in un aranceto: sei persone arrestate

All'operazione in contrada Baè ha partecipato anche lo squadrone eliportato cacciatori di Sicilia. Tra le ipotesi al vaglio dei magistrati c'è quella per cui dietro le attività del gruppo ci sarebbero gli interessi di un clan

Redazione

Oltre 1200 piante di canapa indiana per un totale di 1300 chili di marijuana. È quanto i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Paternò, supportati dai colleghi dello squadrone eliportato cacciatori di Sicilia hanno trovato in un aranceto di contrada Baè di Sotto a Paternò. Con l'accusa di concorso in coltivazione illecita di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di munizioni sono stati arrestati in flagranza sei persone.

Nunzio Cacia

Giombattista Cacia

Filadelfo Innao

Vincenzo Nicolosi

Carmelo Russo

Si tratta di Filadelfo Innao di 63 anni di Carlentini (in provincia di Siracusa), Vincenzo Nicolosi di 57 anni di Aci Catena, Carmelo Russo di 53 anni di Misterbianco, Nunzio Cacia di 47 anni di Misterbianco, Giombattista Cacia di anni 81 di Misterbianco (proprietario del terreno) e un 52enne di Misterbianco. 

Dopo una prolungata indagine info-investigativa, con osservazioni e pedinamenti, i militari hanno fatto irruzione nell'aranceto dove hanno trovato i sei soggetti intenti a raccogliere le infiorescenze della canapa indiana. Lì i carabinieri hanno scoperto una maxi-piantagione formata da oltre 1200 piante, per un peso netto complessivo di 1257 chili di marijuana, fornita di sistemi professionali di irrigazione, ventilazione ed essiccazione

Nel proseguo delle operazioni sono stati trovati e sequestrati altri 52 chili di marijuana, stipati in 14 cassette di legno e 120 cartucce calibro, 12 detenute illegalmente. Gli arrestati - eccetto l'81enne finito agli arresti domiciliari per l’età - sono stati portati al carcere di Catania di piazza Lanza. Tra le ipotesi al vaglio dei magistrati c'è quella per cui dietro le attività del gruppo ci sarebbero gli interessi di un clan.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×