Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Amministrative, Bronte torna nelle mani di Pino Firrarello
A Mascali e S.G.La Punta riconferme per sindaci uscenti

Oltre all'ex senatore azzurro eletto nella città del pistacchio, Luigi Messina è primo cittadino a Mascali, Nino Bellia a San Giovanni La Punta, Alfio Cosentino a Milo e Enzo Santonocito a San Pietro Clarenza. In aggiornamento

Redazione

Sette su sette. Sono stati eletti tutti i primi cittadini dei Comuni al voto in provincia di Catania: Bronte è tornata nelle mani dell'ex senatore azzurro 81enne Pino Firrarello; a Mascali la fascia tricolore è rimasta a Luigi Messina; Alfio Cosentino è il nuovo sindaco di Milo; a Pedara il primo cittadino è Alfio Cristaudo; a San Giovanni La Punta è stato riconfermato sindaco Antonino Bellia; a San Pietro Clarenza è stato eletto Enzo Santonocito e a Trecastagni Pippo Messina.

Tra i Comuni interessati dalla tornata elettorale avrebbe dovuto esserci anche Tremestieri Etneo. Qui, però, due giorni prima del voto è arrivata la sospensione da parte della Regione dopo un'indagine dei carabinieri da cui sarebbe emersa «la sussistenza di illeciti di rilevanza penale correlati alle sottoscrizioni e alle relative autenticazioni delle liste dei candidati». L'elezione del sindaco e dei consiglieri comunali è stato rimandata al 29 e 30 novembre.

In provincia il dato sull'affluenza si è fermato al 61,15 per cento. Il Comune con il dato più alto è Milo con il 75,67 per cento, la maglia nera va invece a Pedara con 56,01. A Bronte si è recato alle urne il 62,08 per cento degli aventi diritto al voto, a Mascali il 58,11 per cento, a San Giovanni La Punta il 63,81 per cento, a San Pietro Clarenza il 57,82 per cento e a Trecastagni i 65,30 per cento. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×