Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Coronavirus, da domani Randazzo diventa zona rossa
«Cluster territorializzato in paese». I contagi sono 157

Il Comune in provincia di Catania dalle 9 di domani lunedì 19 ottobre diventa zona rossa per una settimana (fino alle mezzanotte del 26 ottobre). L'ordinanza è stata firmata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci

Redazione

Foto di: Wikipedia

Foto di: Wikipedia

«Un cluster territorializzato di 97 casi positivi al Covid-19 da tampone molecolare e 60 casi positivi al Covid-19 su tampone rapido». È sulla base di questi numeri che Randazzo diventa zona rossa per una settimana: dalle 9 di domani 19 ottobre fino alle 24 di lunedì 26 ottobre. Il provvedimento è stato preso dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci che, in serata, ha firmato l'ordinanza d'intesa con l'assessore alla Salute Ruggero Razza. Quella di Randazzo è la quarta zona rossa in Sicilia, dopo Sambuca di Sicilia (Agrigento), Mezzojuso (Palermo)Galati Mamertino (Messina).

A partire da domani mattina nell'intero territorio del Comune di Randazzo ci sarà il divieto di circolazione (sia a piedi che con qualsiasi mezzo pubblico o privato). Fanno eccezione gli spostamenti per motivi di lavoro, di salute, per l'acquisto di generi alimentari e beni di prima necessità per una sola volta al giorno. È consentito il transito, in ingresso e in uscita, di prodotti alimentari, sanitari e di beni e servizi essenziali. Inoltre, è consentito il transito, in entrata e in uscita, dei residenti o domiciliati (anche di fatto) nei Comuni interessati, esclusivamente per garantire le attività necessarie per la cura e l'allevamento degli animali e per le attività imprenditoriali non differibili in quanto connesse al ciclo biologico di piante, purché condotti a titolo individuale.

Il secondo punto del documento riguarda lo smart working da preferire come modalità; inoltre i datori di lavoro (pubblici e privati) dovrebbero promuovere la fruizione di ferie e congedi per i propri dipendenti. L'isolamento domiciliare è obbligatorio per gli accertati positivi al contagio da Covid-19, anche se asintomatici; mentre è fiduciario per soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre superiore a 37,5 gradi e attivazione sorveglianza sanitaria da parte del medico curante

Con l'ordinanza, inoltre, si sospendono: tutti gli eventi sportivi - incluse le attività di allenamento - tutte le manifestazioni culturali, ludiche, sportive e religiose (grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole ballo, sale giochi, discoteche); tutte le cerimonie civili e religiose (fatta eccezione per le cerimonie funebri con un massimo di 15 partecipanti); tutti i servizi educativi per l'infanzia e delle attività delle scuole di ogni ordine e grado, con attivazione della didattica a distanza. Divieto di banchetti e feste private di qualunque tipo. Chiusi i mercati

Per l'accesso agli esercizi commerciali è previsto il contingentamento: sarà possibile entrare una sola persona per volta e sempre con l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale. Sono consentiti l’asporto e la vendita a domicilio (all’interno del territorio comunale). Il provvedimento impone anche la chiusura di musei, biblioteche e luoghi di cultura. Sospesi anche i concorsi pubblici (esclusi quelli per personale sanitario).

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×