Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

De Amicis, positivi due alunni e una insegnante
Stop per plesso Merlino ed ex scuola Corridori

I locali della materna dovrebbero tornare fruibili già lunedì dopo le operazioni di sanificazione. Si attendono, invece, aggiornamenti sulla sorte di sei classi che erano state spostate in una struttura nei pressi di piazza Spedini

Dario De Luca

Foto di: Thought Catalog

Foto di: Thought Catalog

Tre casi di positività al Covid-19 al circolo didattico Edmondo De Amicis di Catania. A essere infetti, secondo quanto accertato da MeridioNews, sono un'insegnante del plesso di via Merlino, in cui c'è la scuola dell'infanzia, e due alunni delle classi spostate in una struttura a piazza Spedini, all'interno dei locali dell'ex scuola Corridori. Nel caso specifico, la positività è stata accertata tramite tampone ieri pomeriggio e si attendono ulteriori aggiornamenti. In via precauzionale, la dirigente scolastica Marisa Marino ha provveduto alla chiusura delle due strutture

In via Merlino, salvo ulteriori sviluppi, le attività didattiche riprenderanno di presenza già lunedì, al termine delle operazioni di sanificazione dei locali. Le famiglie, come disposto dal dipartimento di prevenzione dell'Azienda sanitaria provinciale di Catania, sono state avvisate individualmente tramite email, mentre sul sito web dell'istituto è stata pubblicata una nota. 

A inizio luglio proprio la dirigente scolastica della De Amicis aveva lanciato una sorta di ultimatum al ministero dell'Istruzione e al Comune di Catania, riguardo l'impossibilità dell'attuazione delle linee guida anti-contagio. «Questa scuola - scriveva - non sarà nelle condizioni di garantire il rientro in classe degli oltre mille alunni iscritti in tre plessi del circolo didattico». Motivo per cui erano stati chiesti nove spazi da adibire a classi, otto docenti e dieci collaboratori scolastici. 

Al 10 ottobre, secondo i dati diffusi dal ministero dell'Istruzione, i casi di positività tra gli studenti italiani era pari allo 0,083 per cento (ovvero 5793). Leggermente più alta la percentuale tra gli insegnati: 0,13 per cento del totale, cioè 1020 infetti. Il governo regionale in queste ore, considerato l'aumento della curva dei contagi, valuta una nuova ordinanza che potrebbe coinvolgere il mondo della scuola e l'applicazione obbligatoria delle didattica a distanza. Questa misura, però, dovrebbe riguardare soltanto le scuole superiori

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×