Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Rappresentante ambulanti ricevuto a sorpresa da Conte 
«A saperlo avrei messo un vestito elegante e non la tuta»

Nessun appuntamento fissato in agenda. Il presidente del Consiglio, dopo molte ore di sit-in degli operatori del settore delle fiere e dei mercati, ha deciso di incontrare una delegazione. Tra loro anche il catanese Arturo Coglitore della Fiva Confcommercio

Marta Silvestre

«Se lo avessi saputo, mi sarei messo un vestito elegante». È Arturo Coglitore della Fiva Confcommercio a essere stato ricevuto, in modo del tutto inaspettato, a palazzo Chigi dal presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte. Nella foto pubblicata sul suo profilo Facebook, che ha già fatto il giro del web, si vede il premier in abito scuro e cravatta viola. Alla sua destra, Coglitore che ha un giubbotto bombato nero e sotto i pantaloni della tuta con un elastico stretto sulle caviglie sopra le scarpe da ginnastica. Il dress code, in questo stato, non ha rappresentato un ostacolo. «Non c'era nessun incontro programmato - spiega Coglitore a MeridioNews - Noi eravamo a Roma dalla mattina per il sit-in organizzato dagli operatori ambulanti, fieristi e mercatali». 

Una manifestazione organizzata nella Capitale dai lavoratori di uno settori più colpiti dalle restrizioni dovute alla pandemia del nuovo coronavirus. «Siamo andati lì per fare sentire la nostra voce e dire che la nostra categoria non è invisibile - commenta Coglitore - Vorremmo lavorare ma, se la situazione è questa, abbiamo bisogno di sussidi». Nessun appuntamento fissato in agenda, eppure il premier ha accolto una delegazione nel pomeriggio di ieri, intorno alle 18. «Ci ha dato la sua disponibilità ad ascoltare le problematiche degli operatori ambulanti e di chi si occupa di fiere, sagre e mercati. Insomma si misi cu niautri», racconta soddisfatto il rappresentante della Federazione italiana venditori ambulanti che hanno lasciato al premier una una lista con le richieste per soddisfare le loro necessità.

Dalla possibilità di essere esonerati dal pagamento delle tasse per l'anno in corso in cui le manifestazioni e gli eventi sono stati sospesi, rinviati e annullati fino alla richiesta di cambiare il codice Ateco. «Non ci ha promesso mari e monti ma si è assunto l'impegno di prendere in considerazione le nostre istanze per fare in modo di poterci aiutare. Adesso - conclude Coglitore - speriamo solo che passi ai fatti». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×