Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Ospedale Caltagirone, focolaio di Covid in Cardiologia
Misure in campo per contenerlo: «È reparto delicato»

«Visto il notevole incremento di casi di contagi - si legge in una nota dell'Asp - la direzione medica ha limitato gli ingressi agli utenti e ai visitatori». Dopo un paziente, risultato positivo, sono stati infettati anche diversi operatori sanitari e dipendenti

Marta Silvestre

Foto di: il vagabondio

Foto di: il vagabondio

«Visto il notevole incremento di casi di contagi e l'insorgenza di focolai relativi alla infezione di Covid-19, e al fine di fronteggiare l'emergenza nel miglior modo possibile per evitare la diffusione all'interno del presidio, la direzione medica ha limitato gli ingressi agli utenti e ai visitatori». Così si legge in una nota diffusa dall'Azienda sanitaria provinciale di Catania in merito al reparto di Cardiologia dell'ospedale Gravina di Caltagirone

È qui che, dopo un paziente risultato positivo al nuovo coronavirus, sono stati contagiati anche un dirigente medico di Cardiologia e il coordinatore del personale infermieristico dello stesso reparto. L'indomani tutto il personale dipendente di Cardiologia ed Emodinamica è stato sottoposto ai controlli che hanno fanno emergere la positività di altri sei dipendenti. Per tutti è stato subito predisposto il periodo di quarantena. Il 15 ottobre è stato riscontrato che altri sei dipendenti dell'unità operativa di Cardiologia/Utic erano stati contagiati. Anche per questi nuovi casi - asintomatici come anche tutti i precedenti - è subito scattata la procedura di isolamento fiduciario domiciliare.

Come era stato richiesto dalla Fsi-Usae (la federazione dei sindacati indipendenti, organizzazione costituente della Confederazione unione sindacati autonomi europei), tutti gli ambienti interessati sono stati sanificati e l'intera area del reparto di Cardiologia è stata bonificata a ogni nuovo contagio riscontrato. Intanto, sono stati sospesi temporaneamente anche i ricoveri e tutte le attività programmate, mentre sono rimaste garantite quelle di emergenza-urgenza. Diversi contagi si sono registrati anche tra i pazienti: per quelli dimissibili sono stati inviati in isolamento domiciliare e sono state informate le Usca. 

«Cardiologia è un reparto molto delicato - commenta a MeridioNews il segretario territorio della Fsi-Usae Calogero Coniglio - Per i pazienti che non sono dimissibili vanno garantite tutte le cure necessarie, non si può chiudere dall'oggi al domani perché ci sono terapie salvavita che non possono essere interrotte». Al momento, tutto il personale dipendente si sta sottoponendo allo screening con l'effettuazione dei tamponi antigenici rapidi. «L'azienda sanitaria ha risposto bene - fa notare Coniglio - tutto è stato fatto seguendo le procedure e i protocolli e questo ha fatto in modo che il focolaio di contagi fosse circoscritto e contenuto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×