Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Maniace, i commissari chiedono la zona rossa
«Servono misure restrittive per contenere contagi»

La nota è stata inviata al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il piccolo centro montuoso ha visto salire rapidamente i casi di Covid-19 con la seconda ondata di contagi. Il Comune predica il rispetto del distanziamento sociale e l'uso delle mascherine

Redazione

Foto di: vincenzo costanzo - maniace in photo

Foto di: vincenzo costanzo - maniace in photo

Un altro comune siciliano chiede la zona rossa. Stavolta tocca a Maniace, piccolo centro dei Nebrodi. A comunicare l'esigenza di misure restrittive per contenere il diffondersi del virus Sars-Cov2 sono stati i commissari straordinari Enrico Galeani, Caterina Minutoli e Alfio Pulvirenti. Il consiglio comunale e la giunta di Maniace, infatti, la scorsa primavera sono stati sciolti per il rischio di infiltrazione mafiosa

«Si raccomanda a tutta la popolazione - si legge in una nota dell'ente - a massima attenzione, l'utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, di igienizzare le mani e mantenere scrupolosamente il distanziamento sociale». Sulla richiesta del Comune si dovrà esprimere il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che proprio nei scorsi giorni ha disposto le zone rosse a Bronte e Misilmeri. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×