Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pogliese torna sindaco in attesa della Corte Costituzionale
Il nodo della legge Severino dopo condanna per peculato

Il primo cittadino era stato sospeso dopo il verdetto di primo grado nel processo sulle Spese pazze. I legali però hanno contestato l'applicazione della legge e il tribunale di Catania ha inviato la richiesta di annullamento a Roma

Redazione

Salvo Pogliese torna sindaco. Il tribunale civile di Catania ha accolto la richiesta dei legali del primo cittadino sulla questione di legittimità costituzionale in merito all'applicazione della legge Severino, dopo la condanna a quattro anni e tre mesi per le spese pazze all'Ars. A dirimere la controversia dovrà essere la Corte costituzionale, ma nell'attesa Pogliese tornerà a vestire la fascia di primo cittadino. 

«Con il cuore colmo di gioia e di emozione vi annuncio che questa mattina sono stato reintegrato nella carica di sindaco - ha scritto Pogliese su Facebook -. Tornerò a servire la mia città, con lo stesso entusiasmo, la stessa passione, la stessa determinazione che avevo quando nella primavera del 2018 decisi di rinunciare a un comodo seggio da europarlamentare, alle indennità e alle immunità previste da quel ruolo, per servire una Catania sofferente e prossima al dissesto». 

La condanna di Pogliese risale al periodo in cui l'attuale sindaco di Catania era deputato regionale all'Ars. Nella veste di capogruppo del Pdl avrebbe utilizzato i rimborsi relativi all'attività politica per effettuare spese di diversa natura

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×