Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Canale di Sicilia, pesce azzurro a rischio
Azione Greenpeace contro le reti a strascico

L'organizzazione ambientale lancia una campagna in mare contro le volanti, i pescherecci che si dedicano alla pesca a strascico di acciughe e sardine, autorizzati da una licenza sperimentale del Ministero delle Politiche Agricole. Un sistema non sostenibile e poco selettivo, che cattura anche migliaia di piccoli esemplari, poi rigettati in mare morti. Contribuendo a mettere in pericolo entrambe le specie, con ripercussioni anche sui piccoli pescatori e sull'intero settore ittico. Guarda le foto

Perla Maria Gubernale

Greenpeace torna nel mare siciliano e alza la voce contro la pesca eccessiva di acciughe e sardine nel Canale di Sicilia. Entrambe specie di pesce azzurro famose per essere floridissime nel Mediterraneo, ma in realtà nei nostri mari sono ormai «a limite del collasso». Una delle cause di questo complesso «disastro», secondo gli attivisti, è da imputare alle volanti, ovvero alle coppie di imbarcazioni che pescano questi piccoli pesci trainando una rete a strascico. Un sistema tutt'altro che sostenibile e poco selettivo, che cattura anche migliaia di esemplari giovani, al di sotto delle dimensioni consentite dalla legge, che poi vengono scartati, oltre che dannoso per i fondali. E che sta «distruggendo le risorse ittiche grazie a una licenza sperimentale che viene rinnovata ogni sei mesi dal ministero delle Politiche Agricole», scrivono in una nota gli ambientalisti. Minacciando l'ecosistema, ma anche l'economia territoriale, con ripercussioni per i piccoli pescatori artigianali e l'intero settore delle conserve ittiche.

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×