Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania a misura di guida per i turisti
Mancano i soldi e il Comune cerca sponsor

I fondi non bastano ma alla promozione culturale non si rinuncia. Così per la stagione estiva 2013 l'amministrazione etnea lancia una sfida che ha il sapore di un appello: far realizzare ai privati trentamila depliant turistici con itinerari e indicazioni sulla città da distribuire ai visitatori. In cambio di sponsorizzazione. Positivo il parere di due delle realtà più attive nella promozione turistica della città: Officine culturali ed Etna 'Ngeniousa

Federica Motta

Un bando a caccia di sponsor per la realizzazione di trentamila mappe turistiche di Catania. E' la scommessa lanciata dal Comune etneo che, ormai in rosso da tempo, chiede aiuto alla pubblicità dei privati per la realizzazione di depliant bilingue - quindicimila in lingua inglese e altrettanti in italiano - da distribuire tra i visitatori etnei. Un'idea nata per «offrire un servizio ai turisti incentivando l'accoglienza e l'informazione - si legge nel bando - senza con ciò gravare di costi il bilancio comunale». E se i soldi mancano, la voglia di promuovere il patrimonio cittadino rimane.

«Una bella iniziativa», commenta Francesco Mannino di Officine Culturali. «Sicuramente un'operazione nuova per uniformare un prodotto, come la cartina turistica, indispensabile per ogni turista». Positiva anche la reazione di Matilde Russo, presidente di Etna 'Ngeniousa che la definisce «un'iniziativa attesa da tempo. Un modo per rendere un servizio importante per la città e andare incontro ad un'esigenza reale. Quella di favorire maggiormente il panorama turistico», dice. Promuovono quindi la proposta del Comune due delle realtà più attive nella valorizzazione turistica del territorio etneo.

Sul valore da attribuire ad una mappa turistica, poi, l'opinione di entrambi è unanime. Un itinerario per visitare Catania, che non rappresenti solo una elenco di hotel, ristoranti, musei, né unicamente una guida per rintracciare il percorso più breve da un museo all'altro. Ma anche e soprattutto un servizio a misura del visitatore. «Che diventi parte del viaggio e lo accompagni anche dopo, una volta tornato a casa». Ecco perché, per essere quanto più funzionale possibile, sarà necessario che la mappa contenga «informazioni dettagliate, e costantemente aggiornate», consiglia Mannino.

Per quanto riguarda gli itinerari turistici, il bando è chiaro. Le spese saranno a carico del soggetto sponsorizzante ma i luoghi da inserire nella mappa saranno forniti unicamente dalla direzione Cultura e Turismo che si occuperà anche della distribuzione. «Fare una mappa comporta anche delle scelte. E sicuramente verranno messi in evidenza i punti più serviti della città - dice il coordinatore di Officine culturali - ma l'importante è che iniziative del genere non manchino».

«Per il resto non mi scandalizza sapere che ci troveremo dentro della pubblicità - conclude Francesco Mannino - Purché il prodotto finale sia valido». E dello stesso avviso è anche Matilde Russo: «Se il Comune non ha i soldi necessari, non importa che si ricorra alla pubblicità. Ben vengano gli sponsor».

[Foto di  Luca Di Ciaccio]

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×