Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Centro, minore accoltellato dopo una sfida per una lite
Finisce in manette un sedicenne per tentato omicidio

Il diverbio sarebbe cominciato all'interno della villa Bellini. Dopo un primo intervento della polizia la questione sembrava essersi risolta. Successivamente un nuovo confronto e la coltellata. A sferrarla, però, non è stato il contendente. Guarda le foto

Redazione

Da una lite per una ragazza a un tentato omicidio. Tutto in poche ore e in pieno centro storico a Catania, tra la villa Bellini piazza San Domenico. Protagonisti della vicenda, avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri, sono diversi gruppi di giovani, tutti minorenni. Uno di loro adesso è accusato di tentato omicidio, mentre un altro coetaneo si trova ricoverato in prognosi riservata in ospedale - non in pericolo di vita - dopo essere stato accoltellato. A condurre le indagini sono stati gli agenti di polizia della squadra mobile

Stando alla ricostruzione delle forze dell'ordine, il diverbio tra gruppi sarebbe cominciato intorno alle 18 alla villa Bellini. Un faccia a faccia tra due giovanissimi, con qualche amico a supporto da una parte e dall'altra. Attimi di tensione, dopo qualche parola di troppo, interrotti dall'intervento di una volante della polizia. La tregua, con tanto di stretta di mano, però sarebbe stata solo apparente. Poco dopo, uno dei contendenti - a quanto pare quello uscito perdente dal confronto - già di suo «irrequieto e con la voglia di "fare danno"» - sarebbe stato istigato da un altro gruppo di ragazzi incontrati in un locale del centro a rivalersi sul coetaneo «per dimostrare le sue capacità».

Il giovane, quindi, si sarebbe presentato nuovamente al cospetto del contendente e ne sarebbe nata una nuova lite. Poca roba rispetto alla sfida lanciata dal resto gruppo. Motivo per cui il ragazzo è stato inseguito e, una volta raggiunto, accoltellato e lasciato a terra in una pozza di sangue. Il giovane è poi stato trasportato al pronto soccorso con un'ambulanza chiamata dalle forze dell'ordine che sono intervenute sul posto. In un primo momento, i sospetti degli agenti si sono concentrati sul 16enne con cui la vittima aveva avuto il doppio diverbio. Dall'esame delle immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza e dalle testimonianze raccolte dagli agenti, in manette è finito un altro minorenne che era parte del gruppo degli aizzatori

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×