Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Paternò, una gara clandestina di cavalli con calesse 
Indagini in corso per individuare fantini e spettatori

La corsa è avvenuta lungo la strada provinciale 139, in contrada San Marco, ed è stata accompagnata da numerosi motorini dai clacson strombazzanti. Gli inquirenti stanno analizzando le immagini delle riprese amatoriali. Guarda il video

Salvatore Caruso

Due calessi trainati da due cavalli e guidati da due giovani fantini. La corsa di cavalli clandestina, all'alba dello scorso lunedì, ha avuto come pista la strada provinciale 139, precisamente contrada San Marco nel territorio di Paternò. L'arteria che collega l'abitato partenese alla Piana di Catania, tra le 6 e le 6.30, è stata trasformata in una sorta di ippodromo abusivo

Le riprese amatoriali girate con un cellulare - e poi pubblicate su diversi social network e condivise tramite app di messaggistica - mostrano decine di giovani che scortano due cavalli a bordo dei motorini e al ritmo di clacson strombazzanti. Altri scooter fanno invece da apripista. Dopo una iniziale andatura lenta, parte la gara che dura oltre un minuto durante il quale i calessi percorrono un rettilineo di diverse centinaia di metri. Fino a quello che è stato individuato come il traguardo finale dove, ad attendere l'arrivo della corsa clandestina, ci sono decine di auto parcheggiate, altri scooter e anche spettatori in piedi sul ciglio della strada. 

Di quanto accaduto, sono stati informati i carabinieri della compagnia di Paternò. Giunti sul posto quella stessa mattina, però, i militari non hanno trovato nessuno. Il video adesso è al vaglio degli investigatori che stanno cercando di individuare i due fantini e anche tutti gli spettatori della corsa tra i quali non è escluso possano esserci stati anche degli scommettitori

Un'abitudine non nuova per le strade del Catanese. A giugno MeridioNews aveva pubblicato i video di una corsa clandestina avvenuta alle spalle del cimitero del capoluogo etneo. E già in passato, altre strade erano state trasformate in ippodromi abusivi. A marzo del 2019 una corsa clandestina si era tenuta in pieno parco dell'Etna, lungo la strada provinciale 92 al confine tra i territori di Belpasso e Nicolosi, nella zona di Piana Ellera - Monte San Leo. Qualche anno prima una gara con migliaia di spettatori era stata interrotta dalla polizia sulla strada tra Pedara e Nicolosi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×