Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Motta, via libera alla nuova discarica
Consiglio inerte, il comitato protesta

E' giunta improvvisamente l'autorizzazione allo sbancamento di rifiuti nella nuova discarica di proprietà della Oikos spa nell'impianto di contrada Valanghe d'inverno. I cittadini che da tempo protestano contro l'allargamento del sito promettono «azioni eclatanti» e anche il sindaco di Misterbiano, Nino Di Guardo, si schiera al loro fianco. Dal Consiglio comunale mottese non arrivano che due proposte a lungo termine: una seduta ad hoc sulla questione e una richiesta di incontro con il governatore Rosario Crocetta

Carmen Valisano

Il Consiglio comunale di Motta Sant'Anastasia cade dalle nuvole e atterra pesantemente sull'autorizzazione che dà il via libera alla nuova discarica dell'Oikos spa attigua al vecchio sito in contrada Tiritì, chiuso perché saturo. Ieri la notizia secondo la quale la Regione ha dato l'approvazione all'apertura delle tre nuove vasche in contrada Valanghe d'inverno è arrivata in un sussurro nell'hinterland catanese. Il primo a reagire è stato il sindaco di Misterbianco, Nino Di Guardo: «Non ci arrenderemo», ha tuonato promettendo di continuare la protesta accanto al comitato formato dai suoi compaesani e dai vicini mottesi riuniti in un comitato unico. Proprio questo, attraverso i propri rappresentanti, ha definito la decisione «uno schiaffo alle comunità di Misterbianco e Motta Sant’Anastasia che da anni subiscono enormi disagi e si battono in tutte le sedi per impedire l’ampliamento. Il tutto avviene ad una settimana di distanza dalla protesta dei comitati civici sfociata nel blocco della S.S. 121 Catania-Paternò - hanno messo in rilievo i coordinatori - quando mancano pochi giorni alla discussione all’Assemblea regionale siciliana di una mozione che chiede al governo regionale la revoca dell’autorizzazione all’ampliamento».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×