Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Santuario di Mompileri, auto distrugge ingresso e scappa
Don Alfio Privitera: «Ricostruire sarà un serio problema»

L'impatto è raccontato dal parroco del noto luogo di preghiera a Mascalucia, dedicato alla Madonna della Sciara. Il responsabile è scappato, lasciando però un cerchione e il segno di una lunga frenata sull'asfalto. Guarda le foto

Carmelo Lombardo

Foto di: Foto pagina Facebook Santuario Mompileri

Foto di: Foto pagina Facebook Santuario Mompileri

«Hai distrutto un pezzo di un luogo sacro, mantenuto con fatica, dentro una città che non può neanche permettersi di custodire i suoi beni storici con delle telecamere». Sono le parole che don Alfio Privitera affida a un post sulla pagina Facebook del santuario della Madonna della Sciara di Mompileri. Lì, racconta del violento incidente avvenuto ieri, quando un'automobile ha sbattuto contro i cancelli del luogo di culto. Il guidatore, dopo l'impatto, è fuggito via.

Subito dopo, i cancelli della struttura si mostravano completamente divelti, e le pietre del muretto riversate per strada. Tra le macerie, anche il cerchione di una Peugeot. Probabilmente appartenuto all'auto che ha urtato violentemente contro la struttura d'accesso del santuario, nel territorio di Mascalucia.

A dare testimonianza dell'incidente, avvenuto probabilmente a causa dell'alta velocità, anche i segni sull'asfalto: «Cento metri di frenata e una salita non hanno potuto minimamente limitare la velocità a cui stavi procedendo...», scrive don Alfio rivolgendosi sempre all'ignoto guidatore. Fuggito, fa notare il sacerdote, «senza pensare che adesso, per noi, rimettere in piedi ciò che hai distrutto comporterà dei seri problemi poiché noi qui i soldi li raccogliamo a monetine da centesimi».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×