Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Laura Paxia e gli altri ex M5s danno vita a L'alternativa c'è
«Voce a chi non si sente rappresentato dal governo Draghi»

Si tratta di una nuova componente del gruppo misto alla Camera. Una sorta di sottogruppo. «Mi riconosco sempre nei valori fondanti del Movimento 5 Stelle che mi hanno portato alla Camera dei deputati», ribadisce la parlamentare etna

Redazione

Pochi giorni dopo l'addio non desiderato al Movimento 5 stelle, Laura Paxia trova una nuova casa. O meglio, insieme agli altri espulsi pentastellati che hanno pagato la decisione di non avere appoggiato espressamente il nuovo governo Draghi, ha formato una nuova componente all'interno del gruppo misto. Si chiamerà L'alternativa c'è.

«Una voce in Parlamento per una opposizione costruttiva. Porteremo avanti le istanze dei cittadini che non si sentono rappresentati da questo governo», dichiara la deputata nazionale etnea, che in un'intervista a MeridioNews aveva chiarito le proprie perplessità nei confronti del nuovo esecutivo. «La costituzione di L'Alternativa c'è è un passo necessario per poter lavorare bene in Parlamento, affinché la nostra compagine possa avere voce. Mi riconosco sempre nei valori fondanti del Movimento 5 Stelle che mi hanno portato alla Camera dei deputati. Proprio per questo - continua Paxia - continuerò a lavorare con la stessa dedizione e mi impegnerò per dar voce alle istanze di tutti quei cittadini che non si sentono rappresentati dal governo Draghi, ma che devono comunque poter trovare espressione in Parlamento».

Paxia è l'unica esponente siciliana della nuova componente. Gli altri membri sono: Massimo Baroni, Pino Cabras, Andrea Colletti, Manuela Corda, Paolo Giuliodori, Alvise Maniero, Maria Laura Paxia, Francesco Sapia, Arianna Spessotto, Rosa Alba Testamento, Raffaele Trano e Andrea Vallascas.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×