Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Statua Madre Teresa di Calcutta in ricordo della maestra
«Resterai sempre nei nostri cuori, non ti dimenticheremo»

Gli alunni e i familiari hanno ricordato Salvina Consoli, deceduta il mese scorso a causa del Covid-19. Per l'occasione è stata donata una statua della missionaria. Presenti il sindaco di Belpasso Daniele Motta e la dirigente Giuseppina Ferrante. Guarda il servizio

Alessia Sapienza

È stata ricordata stamane Salvina Consoli. La maestra della scuola elementare di Belpasso morta lo scorso 21 gennaio a causa di un’infezione da Covid-19. Nel corso di una semplice ma toccante cerimonia, Carmelo Guglielmino, parroco della parrocchia di Cristo Re, ha benedetto una statua di Madre Teresa di Calcutta, figura a cui è stato dedicato l'istituto.

La scultura è stata donata dalla famiglia in ricordo della maestra, che recentemente era andata in pensione. I piccoli ex alunni della docente hanno dedicato dei pensieri alla loro insegnante. «Ricorderemo sempre il tuo sorriso ed i tuoi abbracci». «Resterai sempre nei nostri cuori. Non ti dimenticheremo mai». E ancora: «Maestra ricorderemo anche il suono della campanella che usavi quando in classe c'era troppo baccano». 

Nel cortile dell'istituto erano presenti la dirigente scolastica, Giuseppina Ferrante, il sindaco di Belpasso Daniele Motta, il marito Sebastiano Sinitò e le due figlie Valentina e Fabiola, ed il piccolo nipotino Fabio. Presente anche una delegazione della locale sezione della Misericordia che ha ricevuto una donazione da parte della famiglia. Al grido di «ciao maestra», i bimbi hanno fatto volare in cielo dei palloncini bianchi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×