Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Covid, morto l'uomo che era scappato dall'ospedale
Madre ricoverata. La vittima lavorava in una scuola

Pippo Gangi aveva 64 anni. Al suo caso si erano interessati anche i carabinieri che lo avevano denunciato. Lascia una sorella, mentre le condizioni di salute della madre si sono aggravate pochi giorni dopo che era tornato a casa

Simone Olivelli

È morto l'uomo di Maletto che, dopo essere stato ricoverato per Covid-19, aveva abbondato l'ospedale per tornare a casa. Il caso aveva destato scalpore, innescando le polemiche sui controlli all'interno dei nosocomi e, nei giorni scorsi, aveva portato alla denuncia da parte dei carabinieri. Pippo Gangi aveva 64 anni e si trovava nel reparto di terapia intensiva di Biancavilla, lo stesso nosocomio da cui era scappato a inizio febbraio per poi salire su un mezzo della circumetnea e tornare a Maletto, dove viveva insieme alla madre. 

Gangi lavorava come assistente amministrativo in un istituto tecnico di Catania. Nel piccolo centro tra Etna e Nebrodi, era conosciuto come una persona mite e tranquilla. «Con tanto dispiacere comunichiamo la notizia della quinta vittima per conseguenze legate al Covid-19. Siamo vicini al dolore della famiglia», si legge in un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune.

«Per tutti gli abitanti di Maletto è una grande perdita - racconta a MeridioNews Franco -. La sua storia è finita sui giornali con clamore, ma Pippo aveva una vita tranquilla. Quel gesto è spiegabile soltanto con un improvviso crollo psicologico, credo nella sua vita non avesse preso neanche una multa». Vivere in un paese piccolo porta a conoscere le abitudini altrui. «Aveva le sue routine, la mattina partiva presto per andare a lavorare a Catania, poi si occupava della campagna. Ricordo che la sera amava passeggiare per il corso, anche da solo». 

A essere ricoverata in ospedale per il Covid è anche l'anziana madre del 64enne. La positività della donna è stata scoperta, nei giorni successivi all'allontanamento del figlio dall'ospedale di Biancavilla. Gangi lascia una sorella. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×