Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

La lunga attesa per il parcheggio di piazza della Repubblica
Gara d'appalto ancora da indire. Trantino: «Pesa il dissesto»

La struttura multipiano avrebbe dovuto vedere la luce nel 2020, a conclusione del risanamento di corso dei Martiri iniziato anni fa. Tuttavia ci sarà ancora molto d'aspettare prima che parta il cantiere. A MeridioNews parla l'assessore ai Lavori pubblici

Carmelo Lombardo

Foto di: catania mobilita

Foto di: catania mobilita

L'inaugurazione di quattro aree con spazi verdi doveva essere soltanto il primo step, ma per il completamento dell'ambizioso progetto di risanamento che vede protagonista il quartiere San Berillo si dovrà aspettare. In questo quadro rientrano i lavori di urbanizzazione in corso dei Martiri, che sono stati consegnati nel 2019. Tuttavia, per realizzare il piano che l'architetto Mario Cucinella aveva prospettato molti anni fa, manca il parcheggio multipiano di piazza della Repubblica.

Era il 29 marzo del 2019 quando il sindaco Salvo Pogliese, insieme agli assessori Barbara Mirabella e Giuseppe Arcidiacono, calcava il terreno del nuovo campetto multifunzionale e dei vialetti, mettendo un tassello definitivo al rinnovamento della zona da tempo auspicato dai residenti della zona. Sempre in quell'occasione il primo cittadino aveva annunciato la realizzazione del parcheggio su più livelli per un totale di 347 posti. L'apertura del cantiere si prospettava nel giro di sei mesi. Oggi, a distanza di due anni, del parcheggio nel quartiere che si trova a pochi passi dalla stazione centrale non c'è traccia.

L'assessore ai Lavori pubblici Enrico Trantino ammette che l'iter ha registrato diversi stop legati al dissesto finanziario dichiarato dal Comune. I problemi si sono presentati nel 2020, condizionando in modo particolare le dinamiche per la pubblicazione del bando: «I finanziamenti dell'opera provengono a scomputo degli oneri di costruzione e di concessione, quindi dai privati - afferma Trantino a MeridioNews - Le esigenze delle ditte si devono coniugare con quelle dell'amministrazione pubblica. In questo caso, alla luce della dichiarazione di dissesto, dovremmo attendere aprile, quando verrà stilato il bilancio preventivo». Ma l'amministrazione avrebbe già trovato delle soluzioni per accelerare i tempi e far sì che il bando venga pubblicato già entro marzo. «La settimana scorsa abbiamo riconvocato la conferenza dei servizi - assicura Trantino - Dove abbiamo trovato un accordo di natura tecnica con i privati che ci permette di anticipare i tempi per la pubblicazione del bando». 

Su quando i catanesi potranno usare il parcheggio, Trantino non si sbilancia. «Al momento pensiamo a pubblicare il bando il prima possibile - conclude - Non sapendo esattamente quando potranno iniziare i lavori, credo sia impossibile prospettarne la fine. Mi auguro che tutto sarà realizzato entro il 2023». L'opera dovrebbe costare quasi 15 milioni di euro

Intanto nei giorni scorsi qualcuno ha danneggiato la nuova fontana installata nel vicino corso dei Martiri. Stando a quanto appreso da MeridioNews, è stata rubata la centralina elettronica

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×