Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Catania-Palermo: un derby atteso e imprevedibile
Decide il 39enne Santana. Etnei in crisi di vittorie

Terminata l'accoglienza dei tifosi rossazzurri, nei pressi di piazza Roma, nel rettangolo di gioco dello stadio Angelo Massimino arriva la sconfitta per 1-0. Gli ospiti hanno giocato per 60 minuti abbondanti con un uomo in meno a causa dell'espulsione di Marconi

Antonio Costa

Foto di: Palermo fc pagina ufficiale

Foto di: Palermo fc pagina ufficiale

Il derby che ti aspetti, imprevedibile e per nulla scontato. Tutti, in fondo, sapevano che la sfida di stasera tra Catania e Palermo sarebbe stata impossibile da decifrare, dal primo all’ultimo minuto. Forse l’unica cosa preventivabile era l’immancabile manifestazione d’affetto dei tifosi rossazzurri che, in barba alle restrizioni in vigore per l’emergenza sanitaria, hanno atteso la squadra in gruppo lungo il percorso che portava il pullman del Catania verso il Massimino.

Un match nel quale, com’era ipotizzabile, è accaduto tutto e il contrario di tutto e in cui, malgrado le difficoltà del pre-partita legate all’esonero di Boscaglia, il Palermo ha portato a casa l’intera posta in palio vincendo 1-0, pur giocando con un uomo in meno per 60 minuti abbondanti a causa dell’espulsione di Marconi.

A pescare il jolly per l’11 di Filippi il sempreverde Mario Santana, che a 39 anni suonati ha spianato le porte al successo dei rosanero con un goal da cineteca realizzato al 60’, sul quale nulla ha potuto Confente. Inutili i tentativi, spesso anche confusionari della formazione di Raffaele, andata più volte vicino al pari e ancor prima al vantaggio con Russotto, protagonista di un palo al pronti-via della ripresa.

Per il Catania è la quinta partita consecutiva senza vittorie e la seconda sconfitta nelle ultime cinque sfide, mentre il Palermo prende una boccata d’ossigeno dal valore inestimabile, che regala ai rosanero una vittoria storica quasi otto anni dopo l’ultimo match giocato dalle due squadre al Massimino.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×