Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Pallanuoto maschile, si vince ancora
Accesso ai play off a due giornate dalla fine

Rimane inespugnato il Fort Zurria. Vittoriose sono infatti la Strano Light Nuoto Catania in serie A2 e la Waterclub in serie B. Assicurata per i primi la qualificazione alle eliminatorie per tentare di accedere alla massima serie, mentre chiuderanno il campionato con un buon piazzamento a metà classifica i ragazzi allenati da Salvo Cacia

Redazione

Ancora una vittoria, la sesta consecutiva, per i ragazzi della Strano Light Nuoto Catania nella nona giornata di ritorno del campionato di pallanuoto maschile di A2. Un trionfo sofferto per 13 a 12 contro il Civitavecchia, ma che regala altri tre punti importanti. Le acque amiche della piscina Zurria rimangono così inespugnate e la squadra etnea festeggia il secondo posto matematico in classifica e dunque l’accesso ai play off per giocarsi la promozione nella massima serie.

Non è stata una partita semplice quella di sabato pomeriggio con la formazione laziale. Il match è stato infatti molto nervoso. Tanto l’agonismo dimostrato in vasca e tanta anche la tensione sugli spalti. Pubblico catanese che come al solito costituisce l’uomo in più per i ragazzi allenati da Dato. Una partita quasi sempre in equilibrio, come dimostrano le note parziali dei quattro tempi (2-3, 4-2, 4-4, 3-3) e decisa solo all’ultimo minuto quando i rossazzurri sono riusciti a segnare il gol della vittoria. Un’mportante prova di coraggio quella dei ragazzi etnei nonostante la presenza nella squadra avversaria dell'ex nazionale Alessandro Calcaterra, che non è certo passata inosservata nel corso del match.

«La partita è stata difficile e tesa – afferma mister Peppe Dato – che però mi lascia delle ottime sensazioni e mi fa ben sperare. Siamo sicuramente secondi e posso dire di essere soddisfatto della prestazione di tutti. Nikolic è stato sopra le righe perché ha realizzato cinque gol – aggiunge – ma anche gli altri non sono stati da meno. Non dimentichiamo che i singoli sono importanti, ma è il collettivo a vincere».
Soddisfatto anche il presidente della Nuoto Catania, Francesco Scuderi che sottolinea la capacità dei suoi ragazzi di bloccare l’ex della nazionale. «Calacaterra, la punta di diamante del Civitavecchia, ha fatto vedere la sua classe – ha affermato - ma a sprazzi, perché i nostri sono riusciti a bloccarlo con una grande prova di carattere. Adesso – aggiunge – arriviamo ai play off con più serenità». Ottimo anche l’arbitraggio secondo Scuderi. Assente per infortunio, ma sta recuperando Giorgio La Rosa. Dovrebbe essere a disposizione della squadra per i play off.

Rimane capolista con 45 punti, a un solo punto di distanza dalla Nuoto Catania, la Canottieri Napoli che ha sconfitto per 8 a 5 i Muri Antichi. Terzi con 38 punti  i ragazzi di Civitavecchia e quarti con 36 Roma vis Nova a pari merito con Telimar Palermo. A due giornate dalla fine del campionato dunque, solo due delle quattro formazioni che si affronteranno nei play off per l’accesso alla serie A1, sono certe.
Chiudono la classifica rispettivamente con 17, 13 e 8 punti l’Acicastello, la Basilicata Nuoto 2000 e l’As Roma 2007.

E anche in serie B si canta vittoria. La Waterclub Catania ha infatti battuto, sempre a Zurria, la Pomigliano SC per 13 a 8 nell'ottava giornata di ritorno del campionato maschile. Gli etnei guidati da mister Salvo Cacia hanno lottato sin dall’inizio riuscendo a imporsi sugli avversari e chiudendo il match già nel terzo parziale. Cinque infatti sono i gol messi a segno nel terzo quarto che gli ha permesso di allontanarsi di sei misure dagli avversari. «Una splendida partita – commenta Salvo Cacia- Sono contento della prestazione di oggi ma soprattutto di come stiamo affrontando il finale di stagione. Ho chiesto concentrazione – aggiunge -  e i ragazzi hanno risposto puntualmente, riuscendo a giocare sempre meglio e a vincere sempre di più. La crescita dei ragazzi è evidente», conclude.

[Foto di Nuoto Catania]

 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Combine Catania

Dall'arresto dei vertici della squadra rossazzura alla reazione dei tifosi e della città

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews