Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Scherma, Italia è d'oro nel segno della Sicilia
Finale risolta da una stoccata di Marco Fichera

Il quartetto di spadisti ha trionfato in Russia dopo una gara vinta soltanto negli ultimi istanti. Fichera ha completato la rimonta sull'ucraino Anatolii Herey. Si fermano ai quarti le azzurre Rossella Fiamingo e Alberta Santuccio

Redazione

Foto di: Pagina Facebook Comune di Acireale

Foto di: Pagina Facebook Comune di Acireale

Gli acesi Marco Fichera ed Enrico Garozzo trionfano e salgono sul gradino più alto del podio a Kazan, in Russia, nel circuito della Coppa del mondo di scherma. I due fanno parte del quartetto di spadisti insieme ad Andrea Santarelli e Grabiele Cimini.

L'oro è arrivato dopo una rimonta contro l'Ucraina messa a segno proprio da Marco Fichera, che era salito sulla pedana quando gli avversari erano avanti per 37 a 30. L'atleta originario di Acireale ha iniziato il suo pressing finale contro Anatolii Herey, completando la rimonta che ha portato l'Italia in partita a sei secondi dalla fine. La gara si è conclusa con il punteggio finale di 44 a 43. Lo stesso Fichera si era già reso protagonista in semifinale con una stoccata vincente che ha permesso all'Italia di superare la Russia nel minuto supplementare.

Tra le donne, invece, le catanesi Rossella Fiamingo e Alberta Santuccio - e con loro Federica Isola e Mara Navarria - si sono dovute arrendere ai quarti con il punteggio di 36 a 31, nel confronto contro la Corea del Sud. In precedenza le italiane avevano vinto contro Svizzera, Francia e Ungheria.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×