Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

A Catania la quinta tappa di NonCiFermaNessuno
Programma di Luca Abete ha motivato gli studenti

Il format ha fatto tappa nel capoluogo etneo, dove alcuni iscritti dell'Università hanno raccontato le loro esperienze di formazione. Tra gli ospiti l'influencer Benedetta De Luca e il mental coach Roberto Di Re 

Redazione

Si è svolta stamattina la quinta tappa di NonCiFermaNessuno. Il programma condotto da Luca Abete ha l'obiettivo di motivare studenti e studentesse durante il percorso che li accompagna nel mondo del lavoro. Oggi il format è approdato a Catania, trasmesso attraverso i collegamenti online sulla pagina YouTube. La trasmissione, svolta in collaborazione con l'Università di Catania, ha lanciato messaggi di coraggio e speranza, dando voce a studenti e studentesse etnee e alle loro esperienze.

Abete ha messo in luce il valore del fallimento, che piuttosto di abbattere i più giovani dovrebbe dare l'input a rialzarsi e infondere la voglia di sperimentarsi. «C'è un grandissimo entusiasmo oggi - ha detto il rettore dell'ateneo Francesco Priolo - L'Università di Catania ha mandato un chiaro messaggio. Nonostante il momento, gli studenti stanno andando avanti e noi siamo sempre accanto a loro, affinché le prossime matricole possano spaccare nel mondo». Quello di Priolo è stato uno dei primi interventi. «Siate pronti ad andare verso il futuro», ha chiosato. Uno degli organizzatori che ha curato l'evento per conto dell'Unict è stato il docente di Letteratura italiana del dipartimento di Scienze umanistiche Roberto Castelli, che però ha lasciato la parola agli studenti.

Ad aprire gli interventi per gli studenti è stato Carlo Cantarella di Xiaomi Catania. Nella sede etnea di dispositivi tecnologici Cantarella, insieme ad altri studenti di Economia aziendale e Lingue, ha deciso di svolgere il proprio elaborato per la tesi finale. «Studio Giurisprudenza e questo percorso - ha spiegato - mi ha permesso di studiare il Diritto applicato alle nuove innovazioni tecnologiche». A Cantarella è seguito l'intervento di Davide Carnemolla. «Devo la mia crescita all'Università - dice lo studente del corso di laurea di Informatica - Spero di fare il dottorato. Molti miei coetanei hanno sempre l'impressione di non essere mai abbastanza e spesso si è insicuri per via delle pressioni sociali».

La speaker di Radio101 Emanuela Maesano ha sottolineato come «le difficoltà vanno affrontate perché ci possono fare diventare persone migliori». Tra gli ospiti anche Davide Musso (Highlander dj) che da qualche anno collabora con Striscia la notizia. «Ho attraversato momenti bui e ne sono uscito grazie alla musica - ha raccontato - Bisogna andare sempre avanti: ci sono ragazzi  che hanno tanta voglia di fare ma non hanno la possibilità. Bisogna avere il talento e il carattere per non farsi abbattere alla minima difficoltà». Su questa linea anche il mental coach Roberto Di Re. L'esperto invitato da Luca Abete è intervenuto sul finale indicando come alcune paure possano dare stimoli positivi. «Senza paura non si può avere coraggio - precisa - Spesso ci facciamo bloccare da i se e dai ma invece di agire. Dobbiamo aiutare gli altri a essere consapevoli del loro valore».

Sul finale ha parlato anche l'influencer Benedetta De Luca. La 33enne laureata in Grisprudenza sin da piccola ha dovuto fare i conti con una malattia rara. «Ho subito 18 interventi, adesso sono in carrozzina ma non mi abbatto - puntualizza - Molti fanno commenti sul mio aspetto fisico, dicendo che per una bella ragazza come me sia un peccato che debba stare in carrozzina. Nell'immaginario collettivo c'è ancora l'idea che il disabile non debba avere cura del proprio arspetto, che debba essere sempre in pigiama o in un letto». Durante la trasmissione lo staff del programma ha consegnato un riconoscimento a Carmelo Lombardo, giornalista di MeridioNews e studente con disabilità che ha collaborato con il Cinap dell'Università di Catania, gli uffici rivolti agli studenti con disabilità. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×