Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

David Simone Vinci con artisti e medici contro il Covid
Un video di sensibilizzazione sulle misure anticontagio

L'artista catanese nella vita è coordinatore infermieristico al reparto Pneumatologia dell'ospedale San Marco. Così ha voluto riunire personaggi famosi e sanitari per esortare al rispetto delle norme contro il virus

Redazione

«U vasuni mannamulu, ma di luntanu: arriva lo stesso». David Simone Vinci, noto cabarettista catanese, ha riunito alcuni artisti siciliani e non per lanciare un messaggio a favore della sensibilizzazione all'uso delle misure di sicurezza anticovid con la realizzazione di un video. La lotta al virus ancora deve continuare, così è partita l'idea di Vinci, che fuori dal palcoscenico è coordinatore infermieristico al reparto di Pneumologia Covid dell'ospedale San Marco di Catania. Un progetto di sensibilizzazione, forza e speranza che racchiude in un video le parole che molti personaggi famosi hanno voluto lanciare per diffondere le misure anticontagio. «Questo progetto è di tutti noi - ha detto David Simone Vinci - Da 32 anni svolgo questa professione. Voglio ringraziare il dottor Gaetano Sirna e i direttori dei centri Rodolico e San Marco, i capi dipartimento, i primari, i medici dell'Usca e i farmacisti e le farmaciste dell'ospedale. Sono i nostri angeli perché ci forniscono i mezzi. Un pensiero va anche ai tecnici di Radiologia, gli operatori sanitari, le imprese di pulizia e vigilanza, i coordinatori». Insieme alla solidarietà verso gli operatori che sono impegnati nella lotta al virus, David Simone Vinci invita tutti a continuare a rispettare il distanziamento sociale e all'uso delle mascherine.

Nel videomessaggio realizzato da Vinci sono intervenuti attori, personaggi della comicità e dello sport. A dare il loro contributo con messaggi di sensibilizzazione sono stati Alessandra Viero, Salvo La Rosa, Ruggero Sardo, Luca Madonia, Armando Pantanelli, Carmelo Florio, Giuseppe Castiglia, Enrico Guarneri (Litterio), Mario Opinato, Angelo Russo (agente Catarella nella serie tivù Montalbano), Maurizio Pellegrino, Carmelo e Franco Morgia, Cristiano Di Stefano, Manlio Dovì, Insieme a loro anche alcuni medici dell'ospedale San Marco hanno voluto dare il loro supporto. Tra questi Nunzio Crimi, direttore pneumatologia ospedale San Marco: «Non possiamo ridurre l'attenzione nei confronti di questo virus - sottolinea - Anche da vaccinati è prioritario mantenere le misure». Arturo Montineri, responsabile del reparto Malattie infettive del personale San Marco, invita al rispetto del distanziamento e a non abbassare mai la guardia. Parole di coraggio e di fiducia verso il vaccino da parte di Vincenzo Scuderi, anestesista del nosocomio catanese: «Abbiamo delle armi a nostra disposizione: vaccini e anticorpi monoclonali - osserva - ma dobbiamo ricordarci che l'utilizzo delle mascherine e distanziamento sono ancora importanti». 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×