Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Catania

Morto Pio Vigo, è stato vescovo di Acireale e Monreale
Aveva 86 anni. Era ricoverato in una clinica di Verona

Originario della città dei cento campanili era stato ordinato sacerdote il 20 settembre 1958. A dare la notizia monsignor Antonino Raspanti. Insegnò Filosofia al seminario vescovile e Religione nelle scuole statali

Redazione

È morto all'età di 86 anni, in una clinica di Verona dove era ricoverato, Pio Vittorio Vigo, vescovo emerito di Acireale, sua città d'origine e dove la salma sarà tumulata. Lo rende noto il vescovo della città dei cento campanili Antonino Raspanti. Nato ad Acireale il 4 novembre 1935, Pio Vigo fu ordinato sacerdote il 20 Settembre 1958. Conseguito il dottorato in Filosofia, alla Pontificia università Gregoriana di Roma, rientrò in Diocesi, prestando il suo ministero sacerdotale accanto a Michele Cosentino, nella conduzione dell'Oasi Maria Assunta di Aci S. Antonio

Insegnò Filosofia al seminario vescovile e Religione nelle scuole statali. Successivamente fu nominato pro-vicario generale della diocesi, poi vicario generale e prevosto del capitolo cattedrale. Il 13 gennaio 1981 fu nominato vescovo titolare di Astigi e ausiliare dell'arcivescovo di Catania. Il 28 aprile 1984 fu nominato amministratore apostolico di Nicosia e, il 7 marzo 1985 ne divenne il vescovo. 

Il 24 maggio 1997 arcivescovo-metropolita di Monreale e, infine, il 15 ottobre 2002 arcivescovo-vescovo di Acireale, fino al 1 ottobre del 2011. «La comunità diocesana - afferma Raspanti - è grata al Signore per il fecondo ministero di Vigo ed eleva preghiere al Padre della misericordia, perché possa ricevere il premio promesso ai servi buoni e fedeli del Vangelo».

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

I processi a Raffaele Lombardo

Dall'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa - conclusa con una condanna in primo grado a sei anni e otto mesi di carcere - a quella di voto di scambio insieme al figlio Toti. La cronaca completa del trascorso giudiziario dell'ex governatore siciliano

Palazzo di cemento, storia di uno sgombero

Per decenni la torre C3 Moncada di Librino è stata il simbolo dell'illegalità. Dalla scorsa primavera, il Comune di Catania ha condotto una lunga battaglia per strapparla agli occupanti. La vicenda dello stabile-simbolo di una periferia, dalla sua costruzione ai contrasti tra gli ex-abitanti e ...

Discariche di Motta S. Anastasia

Dalle proteste alle indagini che hanno scosso il settore dei rifiuti a livello regionale. La storia degli impianti di smaltimento della spazzatura che si trovano in contrada Tiritì e Valanghe d'inverno, tra i più grandi di Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×